Abbattimento debito pubblico

CLAUDIO ONORI Pubic

The story

Il progetto è finalizzato alla forte riduzione, finanche al completo azzeramento del debito pubblico. La raccolta fondi servirà a sviluppare e verificare al meglio il piano finanziario impostato per poi sottoporlo pubblicamente per un alto numero di adesioni che permettano di portare il progetto con forza al tavolo del Ministero dell'Economia e delle Finanze.

Il progetto si basa su una serie di investimenti privati, quindi iniezioni di capitali a restituzione di quote di debito pubblico a cui faranno da contraltare delle restituzioni economiche (statali) agli investitori che porteranno gli stessi a un guadagno netto (seppur a basso rendimento) nel lungo periodo.

Si potrà raggiungere l’azzeramento del debito pubblico senza nessuna iniezione di capitali a restituzione di debito a fondo perduto bensì con un forte aumento della liquidità disponibile nel medio-lungo periodo.

L’attuale piano prevede che il debito scenda al 70% del PIL nel 2045 con un guadagno del 25% del capitale investito e al 27% del PIL nel 2070 con un guadagno del 23% del capitale investito. A quel punto sarà talmente cresciuta la liquidità degli investitori che gli stessi potrebbero immediatamente azzerare quel 27% di debito residuo mantenendo un’extra liquidità (doppia rispetto al 2020), eventualmente con un ulteriore ciclo (più breve) di investimento.

Inutile dire quali sarebbero, negli anni, i benefici economici e sociali per il Paese che lasceremo ai nostri figli.