Aiutiamo i profughi Afghani

Piero Scalas Cooperazione Internazionale

The story

A causa dei tristi fatti di questi giorni tanti profughi Afghani sono in questo momento a Roma, all'interno di una caserma dell'Esercito. Tra loro sono tante le donne con i bambini, alcuni positivi al Covid.

Nella disperazione sono partiti lasciandosi dietro tutto e hanno quindi bisogno di vestiti, scarpe, prodotti per l'igiene personale, colori e quaderni per i più piccoli etc.

Grazie al nostro amico Mohammed Jan Azad, che è in stretto contatto con i suoi connazionali, abbiamo organizzato una raccolta fondi che permetterà di rendere più confortevole e dignitoso questo duro momento.

Per la raccolta delle donazioni ci affidiamo alla Onlus Si può Fare di Andrea Magrini, sempre pronto a tendere una mano di aiuto.

Basta un piccolo pensiero per dare una speranza.

'Non è la mano che dona ma il cuore' (proverbio africano)

Grazie