Bus della Libertà, sali a bordo!

Generazione Famiglia General

The story

QUESTO È UN INVITO ALL'AZIONE

Vogliamo dimostrare che anche in Italia domina un regime del pensiero unico.

Dobbiamo far uscire allo scoperto i colonizzatori del Gender. E l'unico modo è denunciarli pubblicamente, con il Bus della Libertà.

Noi siamo disposti a rischiare censure, attacchi, violenze,vandalismi, soprusi, denunce, gogne mediatiche. Sì, siamo pronti. Ma quest'operazione per il Bene Comune, per il bene di ciascuno di noi, ci sovrasta nei costi e perciò chiediamo a ciascuno il proprio generoso contributo: insieme possiamo.

Da settembre, vorremmo far girare un enorme bus arancione per le strade italiane per denunciare la colonizzazione dell'ideologia Gender. Porterà in giro una notizia "sovversiva": I BAMBINI SONO MASCHI, LE BAMBINE SONO FEMMINE. Colpiremo al cuore l'ideologia Gender, a suon di.... ovvietà!

Amici, preparatevi: arriva anche in Italia il BUS DELLA LIBERTÀ!

Per 15 giorni, da metà settembre vorremmo poter raggiungere con il Bus della Libertà le principali città italiane. Il costo complessivo di questo tour è stimabile intorno ai 15.000€. Proprio a causa di questa cifra altissima, irraggiungibile senza il tuo aiuto, abbiamo pensato di fare una raccolta pubblica grazie al quale ciascuno di noi potrà donare il suo km, e insieme programmare (e allungare) il tour del pullman. Più chilometri ci donerete, più città potremo toccare. Qui potremo vedere insieme l'andamento della raccolta e il raggiungimento del nostro obiettivo: il Bus della Libertà sulle strade italiane.

Sali a bordo?

Simili iniziative sono state già svolte in Spagna, negli Stati Uniti, in Sud America. In tutti i casi, le associazioni che sponsorizzano l'ideologia Gender hanno reagito in modo scomposto e violento, attaccando il pullman e spesso vandalizzandolo. Spesso anche le forze dell'ordine hanno bloccato il tour del Bus, dietro il comando del potere politico connivente. Si sono inventati di tutto pur di fermare il Bus. La scusa principale? "Il Bus veicola un messaggio omofobico". Omofobico? Dire che i bambini sono maschi e le bambine sono femmine...?

Ora c'e bisogno anche in Italia di un'azione clamorosa che possa riaccendere l'attenzione mediatica, sociale e politica del Paese.

Aiutaci a portare il Bus della Libertà per le strade italiane. Dona ora!

Grazie perché sei con noi, grazie perché insieme a te possiamo difendere i nostri figli e nipoti.

Generazione Famiglia

 

Tutti coloro che faranno una donazione verranno citati, se vorranno, nella lista dei donatori sul nostro sito (http://www.generazionefamiglia.it/sali-bordo-sul-bus-della-liberta/).