The story

www.cambiosubito.it 

 

Qual'è l'obiettivo di “Cambio Subito” ?

L'obiettivo di “Cambio Subito!” è quello di sviluppare un "Protocollo a basso costo" per la prevenzione del sovrappeso ed dell'obesità nei bambini attraverso un percorso di Educazione Alimentare e di promozione dell'attività fisica. Il metodo potrà essere replicato, oltre che nel nostro paese, anche in altri contesti geografici, culturali e religiosi quali quelli dei paesi in via di sviluppo.

 

In Italia l'incidenza del sovrappeso e dell'obesità nei bambini sono in aumento?

Si ed espongono i più giovani a patologie quali l'ipercolesterolemia, l'ipertrigliceridemia, l'ipertensione arteriosa, steatosi, il diabete, complicanze ortopediche e respiratorie e per le bambine l'ovaio policistico. Non mancano le complicanze psicologiche come i disturbi dell’immagine corporea e del comportamento alimentare quali anoressia e bulimia.

 

E nei paesi in via di sviluppo?

Negli ultimi 30 anni i tassi di sovrappeso e obesità nei Paesi in via di sviluppo sono quadruplicati, passando dai 250 milioni di persone in sovrappeso o obese del 1980 ai 904 milioni del 2008: il dato arriva da un report dell’Overseas Development Institute britannico. Dallo studio è emerso che le regioni del Nord Africa, del Medio Oriente e dell’America Latina hanno conosciuto aumenti dei tassi di sovrappeso e obesità alla pari dell’Europa (circa il 58%). La maggiore crescita del numero di persone in sovrappeso si è verificata nel sud-est asiatico, dove la percentuale è triplicata dal 7% - il livello più basso – al 22%. In Cina e Messico i tassi di obesità e sovrappeso sono quasi raddoppiati, e in Sud Africa sono aumentati di un terzo. E la crescita della popolazione in sovrappeso non ha risparmiato neanche diversi Paesi del Medio Oriente.

 

Perchè sono in aumento?

In Italia e nei paesi in via di sviluppo assistiamo allo stesso fenomeno: una mutazione della dieta tradizionale a favore di una alimentazione che predilige l'assunzione di alimenti ricchi di zuccheri semplici e grassi animali con ridotto consumo di cereali integrali, frutta e verdura abbandonando le tradizioni alimentari del territorio e dei cibi a chilometro zero a favore di cibi spazzatura ipercalorici che possono essere consumati in ogni luogo e momento della giornata.

 

Quali saranno le attività del progetto?

L'iniziativa è strutturata in 4 Fasi che saranno realizzate in alcune scuole elementari presenti nel territorio nazionale. Tutte le attività avranno come scopo quello di ridurre il peso corporeo dei bambini in sovrappeso ed obesi attraverso un'azione innovativa di educazione alimentare e di promozione dell'attività fisica senza la somministrazione di “diete dimagranti”. Le attività saranno destinate ai bambini, genitori ed insegnanti e promuoveranno il consumo degli alimenti tipici della dieta mediterranea e dei prodotti a chilometro zero rispetto ai cibi spazzatura ricchi di zuccheri semplici e grassi saturi.

 1.Fase informativa-educativa: avrà l’obiettivo di promuovere una alimentazione e uno stile di vita corretti mediante incontri destinati a bambini, genitori ed insegnanti ed all'avvio di laboratori artistico-creativi. Si provvederà alla misurazione del peso e dell'altezza dei giovani all'inizio ed alla fine dell'anno scolastico.

 2.Fase orientamento: prevede l'attivazione, nei locali delle scuole, di Sportelli di Ascolto che offriranno informazioni e consulenza sui temi relativi all'alimentazione. Gli sportelli saranno dedicati ai genitori ed agli insegnanti che avranno la possibilità di confrontarsi con specialisti, medici, nutrizionisti e psicoterapeuti.

 3.Fase della divulgazione: sono previsti tre grandi eventi divulgativi, sarà prodotto materiale cartaceo ed elettronico informativo tra i quali un dettagliato Report delle attività e dei risultati e si procederà alla comunicazione delle attività ai media (giornali, tv, portali web e tv-web) ed attraverso i nuovi social network (facebook, twitter ecc).

4.Fase stesura protocollo:In base hai risultati ottenuti nel corso delle fasi precedenti, si svilupperà un protocollo universale a basso costo per il trattamento del sovrappeso e dell'obesità, replicabile in ogni contesto geografico, culturale e religioso attraverso la riscoperta delle tradizioni alimentari del territorio e la riduzione degli alimenti ricchi di zuccheri semplici e di grassi saturi.

 

Cosa produrrà il progetto?

Al termine del progetto sarà redatto un Protocollo di Prevenzione in italiano ed in inglese che potrà essere scaricato dal portale web di “Cambio Subito!” gratuitamente dai professionisti e dalle organizzazioni che si occupano della promozione della salute in Italia e nei Paesi in via di sviluppo.

 

Perchè sostenere questo progetto?

Per la salute dei bambini più bisognosi

Per la salute dei nostri figli e nipoti.

Per una alimentazione più sostenibile attraverso il consumo di prodotti a km 0.

 

In quanti saranno coinvolti dalle attività dell'iniziativa?

1.000 bambini delle scuole elementare

2.000 genitori

200 insegnanti

50.000 persone seguiranno le attività progettuali attraverso le diverse modalità di comunicazione previste.

 

Durata

12 mesi

 

www.cambiosubito.it