Condominio Solidale

Giovanni Raimondi Human rights

The story

UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO PER PRODURRE UGUAGLIANZE

Il Condominio Solidale intende rispondere in modo politico ai bisogni abitativi con un nuovo modello di convivenza replicabile in altri contesti, affrontare con un nuovo approccio sia la risposta al disagio abitativo, sia i rapporti di prossimità e vicinato, valorizzando la promozione della solidarietà tra generazioni e culture mediante il sostegno reciproco e la partecipazione ad attività di socializzazione.

L’obiettivo finale del Condominio è il conseguimento della definitiva autonomia dei cittadini che abitano in via temporanea negli 8 alloggi, ma anche il consolidamento del Condominio stesso quale risorsa di reti solidaristiche anche dopo il termine dell’esperienza abitativa ed il conseguimento della definitiva autonomia. In altri termini il Condominio deve continuare a costituire ancora un valido puntorete, un supporto, un esempio di convivenza quale emulazione positiva per tutti coloro che l’avranno sperimentato, nella prospettiva dell’auto mutuo aiuto permanente.

 

Ai fini del conseguimento degli obiettivi del Condominio sono quindi indispensabili la programmazione e la gestione partecipata ed integrata .

 

Gli abitanti del Condominio sono:

 

• anziani, soli o in coppia,

 

• di norma, nuclei composti da madri con figli minori, donne sole, giovani di entrambi i sessi in età compresa fra 16 e 32 anni, provenienti da percorsi in strutture residenziali o affidamenti residenziali.

 

• Portatori di problematiche sociali o sanitarie che li rendano a rischio di esclusione sociale e devono pertanto avere buone capacità relazionali, adeguate abilità sociali, orientamento all’assunzione di responsabilità;

 

• Immigrati

 

• Tutti coloro che non hanno accesso ad una casa a prezzo di mercato