Comunque vada sarà un successo

Alessandra Vigone Infanzia

La Buona Causa

Buongiorno! Prima di tutto grazie mille per aver messo “mi piace” sulla pagina di Guido Vigone, se non l'avete ancora fatto ve la consiglio perchè è molto bella.

https://www.facebook.com/guidonevigo

Io sono sua figlia e insieme a mio fratello Andrea abbiamo istituito questa pagina per ricordarlo come persona e come autore. Una vita passata dietro il bancone della reception tra Italia e Germania, una grande passione per l’Africa e per il “Che” Guevara, per i Land Rovers e Vasco Rossi. Per i Pink Floyd e per Charles Bukowski.

Nel 1986 pubblica “Il domani è lontano” la sua prima raccolta di poesie. Si sposa nel 1987 e nasciamo io e mio fratello. Dopo la separazione negli anni 2000, nel 2009 la grande decisione di cambiare totalmente stile di vita. Abbandona gli agi europei e si trasferisce in Africa nello stato del Benin e più precisamente a Cotonou. Una vita semplice, una missione da volontario per Le Suore Salesiane di Don Bosco. Lì conosce Valerie, donna beninese, se ne innamora e nel 2012 nasce il piccolo Valerio.

Nostro padre muore prematuramente il 30 settembre 2013 a seguito di un attacco cardiaco, lasciando la moglie Valerie e il piccolino che adesso ha quasi tre anni.

A seguito di questa sua scomparsa, io e Andrea troviamo in uno scantinato di Torino dei documenti scritti da lui, liriche e poesie mai edite, scritte tra il 1983 e il 1987. Decidiamo così di metterle insieme e scrivere un’antologia dal titolo “Comunque vada sarà un successo”, questa raccolta è appena stata stampata e già vincitrice del "Centenario Premio Superga" disponibile al pubblico.

Si avverte con schietta immediatezza nella poesia di Guido Vigone la tensione a non voler perdere, a cercare di catturare, e quindi, a provare di non far svanire, quelle autentiche, forti emozioni che sono state il suo propellente in qualità di essere umano.

Comunque vada sarà un successo, edito a poco più di un anno dalla scomparsa del suo autore, racchiude, nella sua struttura articolata in sei parti, l’avvicendarsi scandagliato dei tumulti interiori di un uomo poco incline al compromesso o a percorrere una via di mezzo, riprendendo, ampliando ed implementando quanto sancito già nel 1986 con la raccolta di liriche intitolata “Il domani è lontano”, pubblicata, come quest’ultima, dalle Edizioni Pentarco di Torino.

Amore, considerazioni, tormenti, idealità, passione, sarcasmo sono i protagonisti dei versi di Vigone, cadenzati, nello scorrere delle pagine, da evocative fotografie reperite dalla figlia Alessandra e dai dipinti dell’amico fraterno Maurizio Raggiotto che ne ha illustrato anche la copertina.

Con il ricavato dalla vendita del libro vorremmo aiutare il nostro fratellino Valerio che vive in condizioni di povertà a Cotonou, aiutarlo ad andare a scuola, che purtroppo non è scontato in questi paesi poveri dell’Africa, e cercare di assicurargli un futuro più sereno di quello che gli spetta. A Valerio piace cantare e sorride sempre. Parla il francese correttamente e sta imparando la ligua fon, la lingua locale. Vi ringraziamo di cuore per tutto l’aiuto che potete darci e vi saremmo riconoscenti se poteste far girare la voce.

Grazie per il tempo che ci avete dedicato! Rimango disponibile a questo indirizzo email per la prenotazione del libro “Comunque vada sarà un successo” e per qualsiasi altra informazione e sono reperibile anche su facebook.

alena.vigone@hotmail.com

Alessandra e Andrea Vigone