La Buona Causa

Da settembre 2017 stiamo svolgendo al mercato rionale dell’Alberone (Roma VII municipio) un’attività di recupero e distribuzione gratuita delle eccedenze alimentari e da fine ottobre abbiamo attivato una iniziativa analoga anche al Nuovo Mercato Esquilino (ex Piazza Vittorio, I municipio). In quest’ultimo ogni sabato una notevole quantità di alimenti invenduti ancora edibili finisce nei rifiuti. Nel primo giorno di attività abbiamo raccolto e ridistribuito circa 800 kg di frutta e verdura. L’ampiezza del mercato e la quantità di lavoro hanno richiesto l’impegno di una squadra di dieci persone, che comprende richiedenti asilo e rifugiati. L’attività s’inserisce in un progetto coordinato da Eco dalle Città, associazione già attiva in questo tipo di iniziative. E' il caso del progetto nel mercato di Porta Palazzo a Torino che da oltre un anno vede impegnate le Sentinelle dei Rifiuti e i richiedenti asilo - Ecomori nel recupero delle eccedenze alimentari e nel miglioramento della raccolta differenziata.

Le nostre iniziative, che s’inseriscono in una più ampia idea progettuale, mirano a:

1) contrastare lo spreco alimentare e ridurre il rifiuto organico, alleggerendo i costi di smaltimento;

2) sostenere persone in difficoltà economica;

3) creare una rete solidale tra le varie soggettività coinvolte capace di stimolare legami sociali;

4) coinvolgere migranti superando il pregiudizio secondo cui costituirebbero un peso e un problema per la società italiana;

5) svolgere attività di sensibilizzazione e informazione sulla raccolta differenziata e il riciclo;

6) svolgere attività di informazione sull’agricoltura e le filiere, capace di entrare in sinergia con chi si batte contro lo sfruttamento del lavoro e del territorio nelle campagne italiane.

Vorremmo estendere l’iniziativa aumentando sia il numero di mercati romani in cui essere attivi che la frequenza settimanale. Pertanto, stiamo cercando dei fondi per fornire un compenso economico alle persone impegnate nell’iniziativa e coprire le spese. Abbiamo, inoltre, in programma di riorganizzare la raccolta e la distribuzione in maniera capillare e mobile, così da raggiungere anche chi ha difficoltà a recarsi presso i punti di distribuzione. Infine, nel Nuovo Mercato Esquilino è disponibile un box in cui vorremmo attivare uno sportello per svolgere altre attività utili a chi frequenta il mercato- ad es. sensibilizzazione sulle pratiche ecologiche e informazione sull’agricoltura in Italia, servizi di consegna a domicilio della spesa, piccoli lavori domestici, assistenza all’accesso a internet, scambio di libri e di conoscenze culinarie.

La raccolta fondi ha la finalità di coprire le seguenti spese: a) borsa lavoro per gli operatori; b) spostamenti e trasporti; c) materiali per la distribuzione: buste ecologiche, guanti etc...