The story

Giardino Sensoriale Inclusivo per bambini e adulti con disabilità

 

Il contesto

A causa della precarietà del sistema socio-economico e politico in Brasile, gli enti pubblici non riescono a sostenere tutti i bisogni della popolazione, in particolare, i servizi diretti ai disabili sono insufficienti, per questo c’è bisogno di servizi sociali privati, orientati soprattutto alla fascia più povera della popolazione, che garantiscano la copertura di questi bisogni tramite proprie risorse finanziarie. Il progetto si svolge in collaborazione col Complesso Educativo CESJO, dell’Opera Don Calabria, nella città di SãoLuís do Maranhão, nel nord-est del Brasile, che fin dagli anni ’80 è presente con attività educative, sociali e pastorali per migliaia di bambini e giovani. All’interno vi è anche il Centro che si occupa delle persone con disabilità e delle loro famiglie, ai quali si rivolge il progetto.

 

Il progetto

Noi siamo abituati a conoscere e registrare le informazioni attraverso principalmente la vista e l'udito, attivando e utilizzando meno sensi come il tatto, l'olfatto e il gusto. Se però non li utilizzassimo faticheremmo a riconoscere le diverse informazioni, avendo così una grande perdita nell'apprendimento di questi contenuti sensoriali. Pertanto, vi è la necessità di una stimolazione precoce di questi sensi, per non perdere le informazioni che ci possono fornire. Tuttavia, molti bambini e adulti disabili (sordociechi, con disabilità uditive o tattili, con deficit cognitivo, con lesioni fisiche, problemi di equilibrio, disabilità multiple) non hanno tale possibilità.Con questo progetto si desidera costruire un giardino sensoriale, un luogo di relax e a contatto con la natura in cui le persone vengono stimolate, usando i loro sensi con particolari attività, a superare i loro limiti per imparare a riconoscere le informazioni del mondo esterno.

 

I destinatari

Beneficiari diretti dei servizi di riabilitazione offerti sono circa 50 tra bambini, ragazzi e adulti con sordo-cecità, deficit visivi, uditivi, tattili, cognitivi, carenze o lesioni motorie, difficoltà di propriocezione ed equilibrio e disabilità multiple, che frequentano il Centro disabili e il Centro diurno per i bambini con disabilità e microcefalia. Indirettamente ne beneficiano le loro famiglie, l'intera rete di servizi socio-educativi e la comunità locale che utilizza i servizi dell'organizzazione.

 

L'impatto sociale sul territorio

Il giardino sensoriale inclusivo e le attività previste sono volte alla promozione dell'integrazione e all'interazione delle persone con disabilità nell'ambiente sociale, al rafforzamento dei legami dell'utente con la famiglia e la comunità, alla sua responsabilizzazione per raggiungere autonomia e indipendenza. Per fare questo e assicurare continuità al progetto sarà rafforzato il team di professionisti di cui i Centri di riferimento già dispongono, si formalizzeranno partnership con enti locali e verrà effettuata una manutenzione costante dello spazio sensoriale del giardino.