Tradurre in ARABO il sito WWW.GIORGIOLAPIRA.ORG

Fondazione Giorgio La Pira Cooperazione Internazionale

The story

TRADURRE IN ARABO IL SITO WWW.GIORGIOLAPIRA.ORG

1. Chi siamo - La Fondazione Giorgio La Pira è una organizzazione senza fini di lucro che ha per scopo “la promozione di iniziative culturali e sociali nel nome del Prof. Giorgio La Pira per tramandarne il pensiero e l'azione a livello nazionale ed internazionale e per conservare, ed utilizzare a fini scientifici e culturali l'Archivio e la Biblioteca del Prof. Giorgio La Pira.”

Per saperne di più si possono visitare i due siti istituzionali:

www.giorgiolapira.org e www.fondazionelapira.org

 

2. La Pira oggi – L’azione politica e sociale di La Pira in campo internazionale è sempre stata orientata alla ricerca della pace, del dialogo, del negoziato. L’area mediterranea ha avuto un rilievo particolare nell’opera di La Pira. I suoi “Colloqui Mediterranei” hanno portato allo stesso tavolo uomini di cultura e responsabili politici di tutti i paesi dell’area (anche durante i periodi di conflitto) e hanno creato uno spazio di reciproca conoscenza e cooperazione.

 

3. Il progetto - Il pensiero di La Pira ed il suo esempio di impegno culturale, politico e sociale è molto conosciuto all’estero, specialmente ma non esclusivamente in ambito cristiano. Per questa ragione, nel corso degli anni ci è stato richiesto di tradurre il nostro sito www.giorgiolapira.org in inglese, francese, spagnolo. Alla fine dello scorso anno siamo stati contattati dal segretario dei GIOVANI CATTOLICI DEL MEDIO ORIENTE, il libanese Tanios Chahwan, che ci ha chiesto di provvedere alla traduzione in arabo del sito stesso.

 

4. L’articolazione - La durata del progetto sarà contenuta in cinque mesi e si svilupperà in maniera sostanzialmente lineare:

scelta delle pagine → traduzione → controllo → collegamenti ipertestuali

La prima fase sarà completata nel primo mese; la seconda occuperà tre mesi; le ultime due un mese. La traduzione sarà fatta a cura di un gruppo di giovani cristiani libanesi

 

5. La conclusione - La presentazione del lavoro sarà fatta a Beyrouth nel corso di un evento che sarà appositamente organizzato e condotto dai nostri partner libanesi (che ne copriranno anche le relative spese); ci pare particolarmente significativo che il progetto parta nel corso dell’ottocentesimo anniversario del viaggio di San Francesco a Damietta (2019) e in coincidenza con l’incontro dei Vescovi delle regioni mediterranee che si terrà a Bari nel febbraio 2020 per iniziativa della Conferenza Episcopale Italiana.

 

6. Le ricadute - Una volta concluso il progetto, riteniamo di portarlo a conoscenza di tutta la immensa platea degli abitanti della sponda sud del Mediterraneo, utilizzando sia i canali forniti dalle Ambasciate italiane in quei paesi sia quelli costituiti dai Vescovi (ai quali il sito sarà presentato nel corso dell’incontro di Bari ); un altro punto di riferimento saranno i giovani che annualmente partecipano al Campo Internazionale organizzato al villaggio “La Vela” dall’Opera per la Gioventù Giorgio La Pira.

 

7. Il budget – Il costo complessivo del progetto è di 8500 Euro; di questi 6500 serviranno per il lavoro di traduzione (che sarà svolto in Libano) mentre gli altri costi saranno contenuti perché ci si avvarrà estesamente di lavoro volontario. I nomi di tutti coloro che contribuiranno al progetto saranno scritti in apposita pagina del sito.