La Buona Causa

Il 19 settembre 2012 sono stato aggredito con acido solforico dalla mia ex fidanzata e da un complice. Da allora sono invalido e ho subito oltre 30 interventi chirurgici: sono cieco da un occhio e quasi cieco dall'altro. Non ho più i padiglioni auricolari e ho seri problemi di udito. Il 40% del mio capo e del mio torace sono stati gravemente ustionati.

PERCHE' HO BISOGNO DI AIUTO

I miei aguzzini sono stati condannati al carcere e a risarcirmi per un milione di euro. Peccato che entrambi risultino nullatenenti e che da loro quindi non riceverò un solo centesimo.

Lo Stato inoltre non mi assiste come dovrebbe. Nel 2004 l'Unione Europea ha chiesto agli Stati di tutelare le persone come me, vittime di reati intenzionali violenti, ma la direttiva europea è stata recepita solo alla fine del 2016 con gravi lacune e limiti di reddito assurdi. Non è garantito supporto psicologico né alla vittima né alla famiglia, bisogna avere un reddito inferiore a 11.500 lordi (pazzesco!) e se una vittima ha ricevuto anche soltanto 1 euro da parte di enti o associazioni lo Stato rifiuta l'accesso al fondo. 

OLTRE AL DANNO LA BEFFA

Gli interventi estetici a cui dovrò sottopormi costano centinaia di migliaia di euro. Come se non bastasse dall'avvocato abbiamo appena ricevuto una parcella da oltre 30 mila euro.

Finora tutte le enorme spese sono state sostenute dalla mia famiglia, ma adesso mia mamma e mio papà non ce la fanno più. Dalle immagini delle mie ferite questo non si capisce: fotografare la nostra difficoltà e sofferenza interiore è impossibile.

COME SPENDEREMO I SOLDI DONATI

Quello che vorrete donarci ci servirà per pagare l'assistenza medica, gli interventi chirurgici e le spese legali.

Ho ancora tanta forza e voglia di lottare, di cambiare la mia vita, di avere un corpo e un volto normale, di uscire senza vergognarmi. Ogni piccola donazione mi aiuterà a non sentirmi da solo, ad andare avanti e a tornare a vivere anche grazie a voi!

+ + + GUARDA LA PUNTATA DE "LE IENE" SU DI ME + + +

La mia storia su FanPage 

Pagina Facebook "Io sto con William"

La mia storia su Rai1HD