Lista nozze? No, grazie. Wedding list? No thanks.

Maria Luisa Trovato Infanzia

The story

(English version below): 

Carlos e’ un bambino di circa 3 anni.

Dico circa perche’ quando la polizia l’ha trovato, da solo, in una strada di Cusco in Peru’, non c’era alcun documento dentro quelle piccole taschine.

Il suo nome e’ stato lui a pronunciarlo dopo un’intera settimana.

Una settimana si… perche’ quel bimbo non riusciva a parlare, neanche con le suore della casa di accoglienza San Jose che lo hanno accolto e accudito. Non perche’ non potesse, ma perche’ quello che aveva vissuto forse era veramente troppo. 

Non c’e’ traccia del suo passato.

Chissa’ da dove viene veramente, chi sono i suoi genitori biologici e perche’ lo hanno lasciato da solo in una strada affollata di estranei per non tornare piu’ a riprenderlo.

Carlos oggi ha 33 anni ed e’ l’uomo che presto diventera’ mio marito.

Una famiglia italiana lo ha adottato e lo ha aiutato a crescere, salvandolo dall’abbandono e dalle sue devastanti conseguenze… da una vita segnata troppo presto. Senza colpa alcuna. Un’opportunità che gli ha permesso di avere, grazie anche ad un costante impegno e grandi ambizioni, una vita felice e di successo.

Il prossimo Luglio, proprio in quello stesso orfanotrofio che lo ha accolto 30 anni fa’ ( Hogar Transitorio de NIÑOS San Jose di Cusco ) io e Carlos ci sposeremo, regalando ai bimbi una giornata “insolita”… di festa, di felicita’.

Ma non puo’ fermarsi qui... perche’ questi bimbi, in realta’, hanno anche tanto bisogno di beni primari… di latte, cibo, pannolini.

Tanto coloro che qui vivono, quanto le decine di bambini che ogni giorno arrivano solo per avere un pasto caldo. Magari l’unico fino al giorno dopo.

A questo progetto verranno devoluti tutti i nostri regali di nozze. Perche’ la verita’ e’ che non siamo noi ad averne veramente bisogno ma loro.

Suor Emilia e suor Rosa si ricordano ancora di Carlos, nonostante in 30 lunghi anni si siano prese cura di centinaia di bambini.

E il loro lavoro continua, nonostante i drammi sempre piu’ dolorosi che i bimbi portano dentro di se’, nonostante leggi di governo sempre piu’ restrittive… nonostante tutte le difficolta’ che giorno dopo giorno devono e vogliono affrontare perche’ del resto, se non lo facessero loro, chi si occuperebbe di questi piccoli ?

Chi li accoglierebbe, di nuovo, dopo che “la legge” spesso li assegna nuovamente alle famiglie di origine dove le violenze, fisiche e psicologiche, continuano nel silenzio assordante di 4 mura… lasciando cicatrici ben piu’ profonde di quelle visibili agli occhi.

Anche solo 5 Euro bastano affinche’ Suor Emilia, Suor Rosa e tutti coloro che dedicano la loro vita giorno dopo giorno a questa causa, possano fornire un pasto a tanti, tanti bambini.

 

Continuando nella loro missione di amore e protezione. Oggi come domani.

Grazie a tutti di cuore

Carlos & Luisa

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

Carlos is about three years old.

 

I said about… cause when the police found him, alone on a street of Cusco, in Peru’, there were no documents on his pockets, no trace of his past.

He pronounced his name only after one week.

 

One week yes… cause that little boy didn’t speak, not even with the sisters of the San Jose’s orphanage that welcomed and took care of him.

 

Not because he couldn’t, but because what he experienced was probably too much to take.

Who knows where is he from exactly, who his parents are and why they left him on a street full of strangers, never coming back.

Carlos is a 33 years old man today and soon will become my husband.

 

An Italian family adopted him, helping him to grow up, saving him from abandonment and its devastating consequences… from a life marked too early, without any fault.

 

An opportunity that allowed him to have, thanks to a constant commitment and great ambitions, an happy and successful life.

 

On July 2020, exactly in that orphanage that welcomed him ( Hogar Transitorio de NIÑOS San Jose di Cusco) me and Carlos will get married, giving the kids a day of celebration and happiness.

 

But we can’t just stop here… because these children need milk, food, diapers.

Not only those who here live, but also the many ones that here come daily to have a warm meal. Maybe the only one till the next day.

 

To this project we will donate all the wedding gifts we will receive. Cause the truth is that is not us that really need them.

Sister Emilia and sister Rosa still remember him, even if in 30 years they took care of hundreds of babies and children.

 

Their job continues…despite their age and the always more painful dramas the kids live inside. Despite the restrictive government’s laws… despite all the difficulties that, day after day, they must and want to face because after all, if not them, who would take care of these children ?

Who would welcome them, again, after the government too often make them go back to their original families where violence, mental and physical, continues in the deafening silence of four walls… leaving scars deeper than the one visible to the eyes.

Even just 5 euro are enough to help Suor Emilia, Suor Rosa and everyone that dedicates his life to this cause, to provide a meal to several kids, continuing their mission of love and protection. Today as tomorrow.

Thanks to all of you

Carlos & Luisa