Raccolta fondi per realizzare protezioni individuali.

ivano frisina Ambiente & Ecologia

The story

2020-05-02

A causa del Corona Virus ho deciso di "convertire" la mia raccolta fondi a favore di chi lavora in prima linea. Dopo aver contattato un caro amico, Andrea Serrapiglio, che si occupa con i suoi colleghi di novimakers.it, della realizzazione di protezioni individuali quali: visiere, mascherine e adattatori per mascherine, ho voluto provare a dare una mano anche io.

Non ho a disposizione una stampante 3d quindi l'unica maniera che ho per provare a dare il mio contributo è tramite l'acquisto del materiale utile alla realizzazione delle protezioni individuali.

 

La raccolta fondi rimane "invariata" sotto il profilo tecnico, ovvero, chi farà una donazione per questa causa, avrà sempre diritto, a fine raccolta fondi, al sorteggio per aggiudicarsi il mezzo scafo proposto. La differenza è che ora, i fondi che andremo a raccogliere, saranno destinati all'acquisto di materiale per realizzare questo genere di protezioni.

Le donazioni che andrete a fare da adesso, saranno destinate all'acquisto di bobine di materiale plastico adatto alle stampanti 3d per la realizzazione di prolunghe per mascherine.

Ho deciso, tramite un amico che lavora in ospedale a Lavagna, di fare questa donazione al reparto di pronto soccorso e ad altri reparti sempre dell'ospedale di Lavagna. Attualmente sono in attesa di ricevere una prima fornitura di prolunghe per mascherine, da donare entro la settimana prossima all'ospedale (lunedì 4 maggio spediscono, quindi confido di poter consegnare tutto entro fine settimana, non appena ricevo il pacchetto con le prolunghe).

Confidando nel vostro buon cuore quindi, se pur disoccupato e senza sussidio di alcun genere, anticipo i costi per questa prima tranche di materiale, ma purtroppo non avendo la possibilità economica di sponsorizzare in toto l'iniziativa, mi affido alla vostra sensibilità e possibilità, per aiutare a sostenere un nobile progetto già avviato.

 

Quindi, da adesso sabato 2 maggio 2020, inizia la raccolta fondi per sostenerela produzione di materiale per i reparti dell'ospedale di Lavagna (secondo quanto riceveremo) e con la possibilità di ampliare la produzione e consegnare anche ad altri organi ospedalieri della zona qualora ne avessero necessità. 

Verrà utilizzata la massima trasparenza in merito a questa raccolta fondi.

Per il progetto avevo già ricevuto 71€, con una parte dei quali sosterrò le prime spese, che terrò aggiornate strada facendo.

Ricevuti 50€ da due ditte (Ocra Chiavarese e Confezioni Rossi), con i quali sono stati realizzati circa 600 straps.

 

AGGIORNAMENTO RACCOLTA FONDI

Consegnate il 7 maggio 2020

  • 100 straps per il Polo ospedaliero di Lavgana

Consegnate il 5 giugno:

  • 300 straps per il Polo ospedaliero di Lavgana
  • 50 straps per il Comune di Lavagna
  • 38 straps per il Comando dei Vigili Urbani di Lavagna

Consegnate il 6 giugno:

  • 10 straps Reparto Riabilitazione di Lavagna
  • 10 straps Reparto Riabilitazione di Rapallo

Consegnate l' 8 Giugno: 

Commercianti di Lavagna a cui sono state donati gli "straps":

  • 2 Gelateria Sausalito
  • 2 Polleria Padovana
  • 2 Abba Casalinghi
  • 2 Panificio Pezzi
  • 2 Bar Copita
  • 2 Eurottica Occhiali
  • 2 O Feugo
  • 2 Panificio Balin
  • 2 Capanigra
  • 2 Tabaccheria Lanzoni
  • 2 Am Project
  • 2 Gelateria Like
  • 2 Negozietto cinese accanto alla gelateria Like
  • 2 Bar via Cavour angolo via nuova italia
  • 2 Antica Bottega
  • 2 Pasticceria Piaggio
  • 4 Tabaccheria Sermarini
  • 2 Morena Filocope
  • 2 Pizzeria Il Desco dei Fieschi
  • 2 Morgan Abbigliamento
  • 2 Barrage
  • 4 Bar Rico
  • 2 Fotoflash
  • 2 Tenerezza Abbigliamento
  • 2 Panificio Silvio
  • 2 U Brunzin

Consegnate il 9 Giugno:

  • 2 Lavanderia Morandi
  • 3 Pastificio Olga
  • 4 Bonici
  • 3 Pastificio Dasso
  • 2 Il Gatto
  • 1 Libreria Fieschi
  • 4 Ristorante Gaggia
  • 2 Comune Lavagna Organizzatrici festivart
  • 30 ai ragazzi che hanno fatto l'ultima donazione scopo produzione straps

Per un totale di 615 straps donate.

Presto aggiornerò la sezione con alcune foto e la destinazione di altre Prolunghe. 

 

 

-----_____-----_____-----_____-----_____-----_____-----_____-----_____-----_____

 

 

QUA SOTTO IL VECCHIO TESTO DELLA RACCOLTA FONDI PRIMA DELLA PANDEMIA 

 

Creare un mezzo scafo oltre ad essere un hobby è anche molto interessante. Si entra in contatto con il "legno grezzo" e si contattano costruttori navali tra i più importanti del mondo. Si ricerca molto per trovare piani navali e molte foto della nave finita per cercare di ottenere un modellino il più fedele possibile all'originale, ma con le classiche lavorazioni dei mezzi scafi.

Se volete provare ad aggiudicarvi il mezzoscafo proposto e sostenere il mio lavoro, non esitate a fare una donazione. Di seguito espongo il progetto intrapreso e alcune foto della realizzazione. Vi basta fare un'offerta per avere diritto ad aggiudicarvelo.

 

Come hobby e in mancanza di altro impiego, ho deciso di recuperare quanto più materiale possibile di riciclo (prevalentemente legno) da ponti di barche in teak per poterlo incollare e modellare secondo progetto. Ciò che realizzo dal “blocco grezzo” di legno in gergo viene chiamato “Mezzo scafo”.

 I mezzi scafi rappresentavano per i carpentieri navali ed i maestri d’ascia lo strumento per anticipare le forme delle imbarcazioni e delle navi che successivamente avrebbero dovuto disegnare o costruire.

Essi, in unico blocco di legno o costituiti da tavolette quasi sempre di uguale spessore, sovrapposte le une alle altre, rappresentavano in forma tridimensionale ciò che i maestri d’ascia avrebbero voluto realizzare e costituivano la base per ottenere tutte le “quote” necessarie per la realizzazione dello scafo o per quello che era il più importante degli elaborati del disegno navale, cioè il “piano di costruzione”.



Oggi i mezzi scafi sono perlopiù oggetti da collezione oppure opere d’arte che con una tavoletta di legno su cui viene fissato, si possono esporre in casa come veri e propri quadri. Quadri tridimensionali.

Ciò che quindi sto realizzando e sono in fase di colorazione finale, è la riproduzione in scala, seguendo il progetto di costruzione Damen recuperato dal web, della Nave Ammiraglia SS, la Ocean Worrior.

Ho documentato tutte le fasi di realizzazione, di rifinitura del blocco di legno e i passi che vanno dalla stuccatura, alla colorazione, passando da molte mani di carta vetrata. Insomma, ho cercato e sto ancora cercando di ottenere una riproduzione, la più fedele possibile all’originale, seguendo le colorazioni e alcuni particolari che l’imbarcazione ha e per cui ne è caratteristica la sua livrea squadrata ed accattivante.

ll modellino può anche essere personalizzato con uno scomparto segreto che sarà mia cura illustrare al committente come verrà realizzato. 
Per mostrarvi il prodotto in fase di lavorazione, le foto che troverete saranno spero esaustive; in caso di curiosità, non esitate a contattarmi.

Il progetto mira a valorizzare e ad aiutarmi a far conoscere il prodotto e i prodotti che sto realizzando con legno di riciclo. La mancanza di un impiego purtroppo momentaneamente mi costringono ad attendere nuove proposte lavorative, ma cerco di sfruttare il tempo libero per creare qualcosa di unico e pregiato.

Insomma, non è una semplice richiesta di denaro, bensì un’opportunità per conoscere meglio i mezzi scafi e poter possedere un modellino realizzato su piani navali e in scala con la nave originale e sostenermi nel progetto dell’ ”asta a donazione”. 


La richiesta economica vuole essere del tutto simbolica ma allo stesso tempo valorizzare il manufatto prodotto.

L’idea sarebbe quella di riuscire a vendere il mezzo scafo finito, ma siccome dato il tempo e il pregio del legno impiegato, i colori e gli stucchi lavorati in ogni parte, arriverebbe ad un prezzo molto elevato (intorno ai 500€), Vi offrirò l’occasione di vincere il prodotto.

Vi spiego brevemente come:


-Fate una donazione al progetto per sostenermi indicando il vostro nome.

-Alla fine della raccolta fondi, sorteggerò in una direct comune a tutti i partecipanti alla donazione, il nome di chi si è aggiudicato il modellino navale.

 

Il sito su cui avverrà l'estrazione sarà:(https://annabet.com/it/tools/Randomizer/index.php)

-Verrà quindi contattato il fortunato sorteggiato dal sottoscritto, per avere l’indirizzo per la spedizione del mezzo scafo.

 

L’estrazione avverrà solo dopo che gli importi donati arriveranno alla cifra di almeno 400€.

 

La barca è ancora in lavorazione. Aggiungerò foto non appena le fasi saranno concluse. Mancano ancora 6 mani di trasparente e la tavola sulla quale verrà avvitato il mezzo scafo.

 

 

 

AGGIORNAMENTO 4 marzo 2020

 

Mezzo scafo terminato e installato sulla base che lo accoglierà. 

La colorazione della base su cui è avvitato il mezzo scafo è di colore Grigio scuro (Loop Color Wolf Grey)

 

Dimensioni finali 83 x 30 cm