MUSIC AGAINST THE WALL - Scuola di Musica

Una mano per un Sorriso - For Children Human rights

The story

Una mano per un Sorriso – For Children ODV

“Una mano per un sorriso - For children” è una ODV operante a livello nazionale e internazionale con l’intento di sviluppare progetti umanitari rivolti alla difesa dei diritti dell’infanzia nel mondo e alla lotta alla marginalità. Attualmente è operativa in Africa, Siria, Turchia, Grecia, Bielorussia e Medio Oriente. 
Opera su diversi fronti dall’intervento nelle emergenze umanitarie nei paesi in guerra o in luoghi di migrazioni, all’attuazione di progetti sanitari, didattici e formativi in diverse scuole e centri per lo sviluppo e la difesa di bambini e ragazzi nel mondo. Opera inoltre in Italia su due versanti: la lotta alla marginalità e la cura delle persone in stato di povertà; lo sviluppo di progetti di educazione alla pace e alla cittadinanza, in ogni scuola di ordine e grado, volti alla sensibilizzazione dei giovani rispetto ai temi dell’accoglienza e dell’aiuto verso il prossimo.

Da 10 anni la nostra associazione opera in linea diretta nella baraccopoli di Korogocho: in questi anni ha attivato molteplici progetti sanitari, didattici e formativi rivolti ai bambini e ai ragazzi che vivono negli slum. In particolare gestisce una scuola, la “Smiling School Korogocho”, che accoglie bambini dai 3 anni ai 16 fornendo loro un’istruzione e cure mediche adeguate. Nel 2019 ha costruito e aperto una seconda scuola, la “Smiling School - Lucky Summer”, una vera scuola di mattoni che offre a 70 ragazzi, che frequentano la scuola media, un’istruzione di qualità in un ambiente sano e protetto oltre programmi per la salute e la prevenzione ad abusi e malattie. Sempre nel 2019 ha aperto lo “Smiling Center” un centro per i ragazzi che vivono negli slum che offre loro corsi d’informatica e sviluppa programmi sull’utilizzo degli assorbenti lavabili, assicurando anche percorsi di sostegno alle ragazze per la loro protezione sanitaria e non solo.

PREMESSA DEL PROGETTO - LA MUSICA NELLO SLUM DI KOROGOCHO

A Korogocho, una delle più immense baraccopoli di Nairobi, da qualche tempo la musica serve a reinventare lo spazio, a far dimenticare lo squallore e la violenza, a curare le ferite dell’animo e in alcuni casi ad aprire una porta a un futuro che, per chi è nato ai margini dell’enorme discarica a cielo aperto di Dandora, che è il simbolo dello slum, non era mai stato possibile nemmeno sognare.

OBIETTIVO DEL PROGETTO

In questo contesto la nostra associazione ha deciso di avviare e sostenere una scuola di musica per i ragazzi che frequentano le nostre scuole e centri. La maggiorparte di questi ragazzi vive “molto distante” dalla scuola di musica della St. John a Korogocho e raggiungerla comporta per loro essere sottoposti a innumerevoli rischi. Korogocho non è un luogo dove un bambino può spostarsi liberamente da solo, nemmeno un adulto lo farebbe.

L’idea di questa quindi nasce dalla necessità di avvicinare la scuola ai nostri ragazzi visto che il viceversa non è possibile.

LUOGHI E TEMPI DI SVILUPPO

Il progetto avrà una durata biennale con possibilità di prosieguo in base alle risposte della comunità.

Il progetto sarà attivato nel Luglio 2021 in una prima fase di sperimentazione e rimodulazione rispetto le esigenze e le risposte del gruppo di lavoro che riusciremo a formare. Dopo sei mesi ci sarà un secondo intervento diretto che mirerà a consolidare e rendere continuativa questa attività anche in nostra assenza. Periodicamente il referente del progetto si recherà in loco per continuare lo sviluppo dell’iniziativa e creare un legame profondo con i ragazzi, un legame che sicuramente la musica contribuirà a far nascere in modo spontaneo.

Il progetto sarà sviluppato nella “Smiling School - Lucky Summer” e presso lo “Smiling Center” dove sarà creata anche l’aula di musica.

SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITÀ

La scuola di musica svilupperà le sue attività di tre classi, conservando la divisione dei bambini per età e classe. Le lezioni di musica si svolgeranno nel pomeriggio per non interferire troppo nelle istituzionali attività scolastiche. I 70 ragazzi che frequentano la scuola frequenteranno un corso di musica di tre settimane, e gradualmente e con attività calibrate rispetto l’età, scopriranno la musica attraverso gli strumenti musicali scelti: l’armonica, il flauto e l’ukulele.

La scelta dell’introduzione degli strumenti musicali in questo percorso musicale ha un preciso obiettivo: abbattere il muro degli stereotipi secondo i quali un bambino che vive in uno slum debba necessariamente “fare musica” con un bidone riciclato o con un coperchio di una pentola trovato in discarica.

Perchè mai un bambino che vive a Korogocho non può suonare Mozart, Bethoven o un’aria di bach? E perchè non lo può fare con un vero strumento che gli doni un legame intimo e reale con la musica e la sua magia?

Attraverso questi strumenti creeremo la possibilità di insegnare realmente la musica ai bambini, attraverso varie metodologie e varie scritture di note.

Non si tratta semplicemente di insegnare musica; significa anche tentare di ricostruire delle vite che sono state fatte a pezzi. Per molti di questi bambini significherà donare loro una speranza e ad alcuni, ne siamo certi una reale opportunità.

Abbattiamo muri.

Doniamo opportunità.

Una mano per un Sorriso - For Children