Il nostro terzo bambino sta per nascere!

cristina silvi Infanzia

The story

Ciao, siamo Cristina, Simone, Tobia e Ettore.

Siamo in attesa del nostro terzo bambino e vorremmo realizzare il desiderio di farlo nascere in casa maternità. L’arrivo è previsto intorno al 20 marzo.

I due precedenti parti sono avvenuti in ospedale ma per questa esperienza abbiamo scelto un ambiente diverso: familiare, accogliente e calmo.

La Casa maternità Le maree di Genova accoglierà, con tutte le competenze e le professionalità necessarie, la nostra famiglia per l’arrivo di questo nuovo bambino.

Desideriamo un parto vissuto nel pieno rispetto dei tempi della mamma e del bambino (ma anche del papà e dei fratelli!), in totale serenità, nel contesto che più ci fa sentire a nostro agio.

Vorremmo dare ai nostri due bambini, di otto e sei anni, la possibilità di essere presenti, a loro modo, alla nascita del fratello. Vorremmo, soprattutto, creare in loro l’idea che il parto non è, nella maggioranza dei casi, un evento medico e traumatico; non imporgli di allontanarsi dalla mamma e non costringerli a rivederla rispettando orari di visita.

Un parto in casa o casa maternità costa tra i 2.500 e i 3.000 €. La Regione Liguria non prevede alcuna forma di rimborso per le famiglie. Per questo abbiamo deciso di aprire una raccolta fondi.

Sostenere questa nascita è il più bel regalo che possiate farci.

Il parto in casa o in casa maternità, in caso di gravidanza fisiologica, debitamente controllata, è sicuro, ma ci sono ancora tanti pregiudizi e falsi miti a riguardo.

Quando la gravidanza rientra in parametri di fisiologia, un parto non ha bisogno di essere medicalizzato. Lasciamo che la medicina sia una spettatrice pronta a intervenire solo in caso di effettivo bisogno.

A chiunque desideri fare un piccolo regalo di benvenuto chiediamo di non comprare nulla ma versare la cifra che avrebbe destinato al suo dono qui, in questa raccolta. Anche minima, sarà preziosa e utilizzata esclusivamente per garantire la nascita che desideriamo per il nostro bambino.

“Lasciatelo stare. Lasciatelo fare. Lasciategli il tempo. Il sole si alza forse di colpo? Tra il giorno e la notte non indugia forse l’alba incerta e la lenta maestosa gloria dell’aurora? Lasciate alla nascita la sua lentezza e la sua gravità.”

F. Leboyer

Grazie!

Cristina, Simone, Tobia, Ettore