La Buona Causa

PROGETTO OASI AGRISOLIDALE

CHI SIAMO

La nostra cooperativa Agrisolidale di Multiservizi nasce da un evento tragico capitato nella mia famiglia.

Io sono Andrea, mia madre, infermiera, si ammalò di cancro e per ben quattro volte dovette combattere con mali definiti “terminali” ma grazie alla sua forza di volontà e attaccamento alla vita riuscì a superarli tutti; purtroppo i suoi sforzi non sono bastati perché mamma è mancata nel 2013 ma durante le sue lotte durate anni abbiamo compreso quanto sia importante un supporto morale e psicologico non solo per i malati di cancro quanto per le loro famiglie. Grazie all’appoggio delle persone e all’attaccamento alla vita ... il cancro si può combattere.

Dopo il decesso di mamma, dovuto ad altre patologie, io e Katiuscia abbiamo sentito l’esigenza di colmare un vuoto presente nel nostro territorio: la mancanza di un aiuto a paziente e famiglia, attraverso figure che possano aiutare a trovare un motivo per andare avanti, amici che aiutino a Vivere, anche e soprattutto fuori dall’ospedale. E’ con questo spirito che nel 2013 nasce la Cooperativa Agrisolidale di Multiservizi, il nostro supporto negli anni si è ampliato anche alle persone disabili ed a qualsiasi persona con un disagio.

Agrisolidale di Multiservizi Società Cooperativa Sociale nasce nel marzo 2013 con lo scopo di perseguire l’interesse generale della comunità alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini , soci e non soci, con particolare riferimento ai soggetti socialmente svantaggiati e con un riguardo a quello che è la salute intesa come stato di benessere psico-fisico, e alla divulgazione in ogni forma del concetto di prevenzione e fattori di rischio nell' ambito sanitario ma anche sociale, e una Partnership con un’associazione che si occupa di supporto morale e psicologico per le persone oncologiche e loro famigliari. La base associativa conta n° 3 persone fisiche ognuna specializzata ed operante in settore specifico.

Per il perseguimento dei suoi scopi la cooperativa gestisce prevalentemente le seguenti attività:

?Attività agricole e allevamento;

?Agricoltura sociale;

?Fattoria didattica

? Future attività legate alla prevenzione e al benessere.

Attività agricole e allevamento: Agrisolidale dispone di un’azienda agricola nel comune di Tagliolo Monferrato, l’attività principale deriva dall’allevamento di galline ovaiole all'aperto, congiuntamente ad una produzione orticola e frutticola stagionale, al riguardo è stato creato un progetto avvalendosi di un consulente agronomo. Ad oggi i prodotti vengono venduti in cascina e presso mercati a Km 0, oltre ad alcune rivendite e ristoranti agriturismi della zona.

A questo tema è collegato il progetto di agricoltura sociale dove l’azienda agricola non è più solo una forma di investimento atto alla produzione di reddito ma unisce a se tutti i vantaggi derivanti dall’applicazione delle nuove sperimentazioni terapeutiche su soggetti con problemi psichici di varia natura.

Agricoltura sociale: questo comparto rappresenta sicuramente un valido strumento per l’espletamento dei fini della Cooperativa Sociale Agrisolidale di Multiservizi; da qualche anno infatti l’agricoltura sociale viene inserita tra le migliori tecniche per avvicinare, migliorare e promuovere l’inserimento di persone con problematiche psicologiche, portatori di handicap o problematiche sociali. Da un anno è stata stipulata una convenzione con l'asl per l'assegnazione di borse lavoro, ed una convenzione con il dipartimento servizi sociali. Ogni anno vengono attivate diverse borse lavoro e tirocini. Nell’azienda agricola queste persone trovano un ambiente libero e sereno dove tramite il lavoro fisico quotidiano possono rendersi utili al pari di altri lavoratori: questa rappresenta la “cura” migliore per molte tipologie di malattia deficitarie; sono stati infatti riscontrati importanti miglioramenti della psiche oltre ad una significativa riduzione dei medicinali e delle terapie. Fondamentale nella costituzione di un progetto simile è la figura dell’Assistente Sanitario Dottor Matarrese Claudio, che con merito metterà a disposizione le sue conoscenze e la sua voglia di rendere la parola dignità una realtà, per tutte quelle persone che con sacrificio lottano per ottenerla, ma spesso non la ottengono. Agrisolidale si propone a tutti gli enti pubblici, ai centri diurni di assistenza disabili, e in genere a tutte le famiglie con figure svantaggiate, l’ambito territoriale non è confinato solo nell’alessandrino ma è bensì aperto ad ogni proposta, siano queste locali o meno, senza distinzioni. Fattoria didattica: Agrisolidale è opportunamente attrezzata e preparata per accogliere scolaresche, gruppi, famiglie e tutti coloro che intendono approfondire la propria conoscenza del mondo rurale. Questo comparto è stato possibile grazie all'impegno della responsabile di esso Barberis Katiuscia e del socio Andrea Reina che lo scorso anno, hanno seguito un corso proposto dalla Coldiretti di Alessandria riconosciuto a livello regionale. L’idea pedagogica di base si ispira ad una visione pratica dell’apprendimento, volto a stimolare l’osservazione e la scoperta, cioè ad imparare “vedendo fare e facendo”, tipica del lavoro agricolo. Coinvolgendo anche nel progetto il Dott. Matarrese Claudio, che con il counseling e giornate formative, e con la collaborazione di altri esperti vuole comunicare a chi partecipa l'importanza di una sana e naturale alimentazione per il benessere di tutto il corpo.

Concentrando ora l’attenzione sulle attività volte alla prevenzione e al benessere poniamo l’accento su un progetto Pilota iniziato ad aprile 2014 e che vede come protagonista una paziente oncologica. Questa donna per diversi mesi ha partecipato attivamente alla vita contadina di Agrisolidale (si occupava di abbeverare le piante e collaborava con noi nell’accudimento delle galline) inoltre ha messo a diposizione le sue conoscenze e abilità d’insegnate partecipando ai nostri progetti di fattoria didattica, questo le ha permesso di vivere la malattia in convivialità con l’altro, rubandola alla solitudine e alla depressione che la stava attanagliando. Volendo sostenere la ricerca nel 2015 la nostra Cooperativa ha concluso un progetto con l’ASL (dipartimento prevenzione serena), provvedendo all'acquisto di Kit per portare a termine la ricerca di un fattore tumorale del colon retto.

Grazie all’esperienza vissuta durante il Progetto Pilota ed i benefici raggiunti la cooperativa Agrisolidale di Multiservizi ha stipulato una convenzione con l'associazione Aiutaci ad Aiutare: tale associazione è nata nel luglio 2014, a seguito della volontà di alcuni soci di essere di aiuto e supporto morale e psicologico alle persone oncologiche ed alle loro famiglie. I volontari, avendo vissuto in prima persona l'esperienza di una persona cara "Malata di Cancro" sanno l'importanza di aiutare quest’ultime ad essere "VIVE ED ATTIVE" nel combattere la loro guerra. Il supporto consiste nell'organizzazione di futuri laboratori e giornate formative per comunicare l'importanza di una sana e naturale alimentazione e di prevenzione, oltre alla presenza di un assistente sanitario il Dott. Claudio Matarrese che seguirà queste persone nel loro percorso riabilitativo, anche con l'accompagnamento delle stesse alle dovute visite mediche. Non meno importante è la possibilità di dare un supporto psicologico ad esse ed ai loro famigliari, i quali possono venire a passare un pò di tempo in nostra compagnia presso la Cooperativa Sociale Onlus Agrisolidale di Multiservizi, e se necessario fare dei colloqui con la nostra psicologa Dott.ssa Alessia Bianchi. Con tale obiettivo verranno istituite delle giornate volte ad accogliere ed elaborare sentimenti spesso rifiutati durante la malattia quali Rabbia, Lutto, Senso di Impotenza. Il tutto avverrà attraverso Day Experience focalizzate su un sentimento specifico. Sono in elaborazione anche percorsi dedicati esclusivamente ai familiari dei malati oncologici che in quanto caregiver necessitano di sostegno, motivazione e un luogo dove poter essere ascolatati e potersi esprimere liberamente, questo permetterà loro di sostenere i loro cari lungo il percorso di cura. Inoltre l'associazione è in fase di stipulazione di un accordo con Asl; il nostro socio Dott. Claudio Matarrese presterà le sue ore di volontariato per portare a termine la ricerca del fattore tumorale per il colon, della quale la cooperativa Agrisolidale ha acquistato i kit.

Attraverso la collaborazione con Agrisolidale l’obiettivo è quello di fornire un aiuto e una presenza anche per persone con problemi socioeconomici, infatti attualmente stiamo fornendo un aiuto ai ragazzi delle borse lavoro garantendo loro accompagnamenti per visite mediche … anche ai loro figli e organizzando serate o pomeriggi conviviali dove poter far divertire i ragazzi e le loro famiglie. Questo permette ai soggetti di sentirsi membri di un gruppo e gli permette di vivere serenamente il lavoro sapendo che i familiari stanno bene. Nel corso del 2016, inoltre, verranno attivati laboratori teatrali per bambini con problematiche socio-economiche, al fine di poter dare la possibilità anche ai bambini le cui famiglie in questo momento passano un periodo economico difficile di vivere un’esperienza formativa e di crescita indimenticabile. Questo progetto è possibile grazie alla collaborazione con il gruppo teatrale i GICAP di Genova, nostri sostenitori. Inoltre istituiremo delle giornate esperienziali per grandi e piccini, grazie alla collaborazione con la nostra psicologa Dott.ssa Alessia Bianchi, dove in una cornice rilassante a pieno contatto con la natura le persone potranno vivere a pieno i loro sensi e le loro emozioni arrivando ad una nuova consapevolezza di se stessi. In quest’ottica a Settembre si svolgerà La Giornata della Rabbia un Day Experience dedicato a questo stato emotivo che caratterizza sempre più, anche negativamente, la nostra società. a questi eventi si aggiungono serate formative su salute e benessere durante l’anno.

Grazie alla collaborazione con il Marchese di Tagliolo sig. Pinelli Gentile Luca il quale ci ha affittato la cascina Rondinaria oggi stiamo lavorando sul progetto: OASI AGRISOLIDALE

Il progetto, suddiviso in più step, creerà posti di lavoro per persone disagiate e non, e ci auspichiamo possa essere un punto di ritrovo per le famiglie

STEP 1

Ristrutturazione 1 parte dell'immobile per creare 2 stanze B&B, sala relax oltre a studio per consulenze psicologiche (€ 10.000)

STEP 2

Ristrutturazione 2 parte immobile per la riapertura del locale locanda/pizzeria con cucina casalinga a km zero ed inserimento lavorativo di ragazzi down (€ 50.000)

STEP3

Area divertimento e fattoria didattica: costruzione di spazi per campo da calcio, campo da bocce e piccola fattoria con Asinelli e caprette oltre a Agricampeggio allestimento di 10 piazzole per campeggio provviste di servizi ed acqua calda,piscina con accesso disabili.

(€ 50.000)

STEP4

Ristrutturazione ultima parte immobile Apertura n. 4 stanze di B&B con accesso per disabili e salone per riunioni/laboratori ecc (€ 35.000)

Tutti gli step saranno fatti con un occhio di riguardo per i disabili e con assunzione di persone con disabilità