Pianta la tua Tavoletta - Sostieni ChocoPlus

Chocofair Sviluppo Economico

The story

Choco+ è un piccolo laboratorio di produzione di cioccolato in Costa D'Avorio, nato grazie al lavoro della Communauté Abél di Grand Bassam in collaborazione con Chocofair e grazie al sostegno dell'8X1000 alla Chiesa Valdese e della Confederazione italiana agricoltori. 

La Costa d’Avorio ha il primato mondiale della produzione di cacao, ma spesso chi lo produce lo vende senza sapere che con il cacao si produce il cioccolato e senza averlo mai neanche assaggiato. L'obiettivo del progetto è valorizzare il prodotto e gestirne la trasformazione.

La filiera di coltivazione del cacao è costellata da situazioni di sfruttamento della manodopera e del lavoro minorile: numerose sono le denunce delle agenzie internazionali riguardo l'argomento.

Il progetto mira a trasformare il cacao in cioccolato, creando posti di lavoro e un circuito virtuoso di economia solidale.

La trasformazione in loco, contribuisce allo sviluppo di un’infrastruttura manifatturiera che permette di uscire da un sistema che, attraverso il semplice acquisto di materie prime, drena risorse lasciando in loco poco o niente come valore aggiunto

La raccolta fondi, che permette di acquistare e regalare un albero di cacao, ha come fine ultimo l'acquisto di nuove macchine per il laboratorio Choco+ per aumentarne la capacità produttiva e creare nuovi posti di lavoro, dando ossigeno all'economia locale.

La Communauté Abél

Il Gruppo Abele è un’associazione fondata da don Luigi Ciotti a Torino nel 1965. Da sempre sostiene chi affronta un momento difficile, accompagnandolo in un percorso per recuperare un posto nella società che lo ha messo ai margini.

Nel 1982, a seguito della visita nel Paese di Don Ciotti e in collaborazione con il Ministero di Grazia e Giustizia ivoriano, nasce la Communauté Abel per offrire una possibilità di accoglienza e reinserimento sociale a numerosi minori carcerati; negli anni, soprattutto in quelli attraversati dalla guerra civile, l’accoglienza si è ampliata ad altre fasce deboli della popolazione: orfani, bambini di strada, sfollati di guerra, vittime del traffico di esseri umani, vittime di sfruttamento lavorativo, donne in difficoltà. L’anima del progetto è costituito dall’attività educativa e di accoglienza del centro di animazione sociale polivalente: animazione, ascolto, accoglienza anche residenziale, formazione professionale e inserimento lavorativo, assistenza sanitaria e alimentare, corsi di alfabetizzazione e di francese. E' gestita da due italiani Francesca Piccinini e Leone de Vita che hanno deciso di dedicare la loro vita a questa comunità facendoci crescere anche la loro figlia, la bellissima Marisol, che oggi ha 14 anni e un accento franco-africano da far invidia al presidente della Costa d'Avorio.

Nel 2018 la Communauté Abél di Grand Bassam, in collaborazione con Chocofair e grazie al sostegno della Chiesa Valdese e della Confederazione italiana agricoltori, dà vita al laboratorio di trasformazione CHOCO+, una realtà che offre un'opportunità lavorativa a donne che sono state vittime di tratta e sfruttamento sessuale e a giovani. Il laboratorio è in grado di produrre artigianalmente circa 500kg di cioccolato al mese.

Donazioni

  • con 10€ ringraziamento ufficiale sui canali del progetto
  • con 25€ una tavoletta Choco+
  • con 50€ una scatola di maffouet (cioccolatini Choco+ per il caffè)
  • con 100€ pacco con assortimento prodotti Choco+
  • con 200€ targa con dedica su una delle piante di cacao del progetto