The story

RACCOLTA FIRME “PROGETTO MONTAGNA”

La VOCE della MONTAGNA è quella delle Persone che ci vivono e che vorrebbero dare la possibilità ai propri figli di continuare a viverci. Abbiamo deciso di lanciare una raccolta firme per sostenere la vita in Montagna, secondo la PROPOSTA inserita nel

PROGETTO MONTAGNA.

Il 6 Ottobre 2018, presso il Castello di Sarzano a Casina, abbiamo presentato il PROGETTO MONTAGNA, denominato PROGETTO LOCALE DI RIPOPOLAMENTO (PLR); frutto dell’elaborazione di uno studio empirico/statistico demografico, condiviso con i vari attori protagonisti della nostra Comunità.

In estrema sintesi, i punti cardine del Progetto, che prende in esame gli undici Comuni con il minor tasso di densità abitativa, sono:

1) Residenza di Ripopolamento: sostegno immobiliare alle coppie residenti in Montagna secondo un vincolo contrattuale legato alla residenza in loco;

2) Premio Natalità: bonus legato alla nascita;

3) Fiscalità INTELLIGENTE: il peso fiscale dovrà essere proporzionato alla densità abitativa (es: un bar in centro a Reggio Emilia dove la densità abitativa è pari a 745 ab/km2 non potrà essere uguale a quello di un bar in centro a Vetto 35 ab/km2);

4) Sistema di Gestione Territoriale: rendere il sistema di gestione “Montagna” autonomo e responsabile;

5) Creazione BRAND “BISMANTOVA”: rendere il territorio protagonista significa renderlo appetibile dal punto di vista territoriale e turistico attraverso un marchio che identifichi la nostra terra e soprattutto i prodotti tipici secondo la doppia logica della filiera corta e della globalizzazione del mercato.

L’idea di fondo è quella di rispondere in modo serio e concreto ad alcuni dei problemi principali delle cosiddette Aree Interne come:

  • Fenomeno dello Spopolamento e la conseguente chiusura dei servizi essenziali alla Persona come i Punti Nascita (CASTELNOVO NE' MONTI, PAVULLO NEL FRIGNANO, BORGO VAL DI TARO).
  • Mancanza di opportunità di lavoro e difficoltà nello sviluppo commerciale delle attività e aziende che rappresentano ad oggi il vero salvagente socio-economico.

Dunque, la strada per poter concretamente attuare il PROGETTO MONTAGNA e poter davvero parlare di MONTAGNA VIVA è quello di farci promotori e primi firmatari di questa Proposta, per dare il via ad un Progetto Sperimentale dei Territori minori all’interno dell’UE attraverso:

  • Elaborazione di un PRIMO Progetto Pilota, sulla base del PLR, da presentare alla Commissione Europea.

Per ovvie ragioni di spazio, non abbiamo potuto inserire il programma in modo integrale.

Chiunque deciderà di sostenere questa buona causa e avesse intenzione di avere maggiori informazioni sul contenuto del PROGETTO MONTAGNA non esiti a contattarmi.

Luca Mulè. (393-3557672).