The story

L’Arte Contemporanea è qualcosa di misterioso e vago, difficile da approcciare e impossibile da definire per molti non addetti ai lavori. A fatica un neofita in questo campo decide di addentrarsi dentro una galleria d’arte contemporanea perché spesso non comprende il modo in cui poterla catalogare.

Nella fretta imposta dalla nostra società frenetica, siamo abituati all’immediatezza e l’Arte Contemporanea, per chi non vi si è mai avvicinato, risulta per nulla immediata perché racchiude in sé numerosi ambiti, concetti, distrugge e ricrea all’improvviso, per questo può essere definita come un linguaggio che deve essere conosciuto per non essere frainteso.

Ecco perché è nata Rome Art Week nel 2016 per la necessità di far conoscere Roma non più solo per le meraviglie del suo passato ma anche per l’offerta artistica contemporanea che cela in palazzi, strade e altri luoghi ai più sconosciuti.

E’ stata realizzata una manifestazione annuale della durata di una settimana che permettesse di costruire una solida rete tra strutture espositive, artisti, critici, curatori, studiosi, collezionisti e appassionati e di offrire al pubblico una panoramica dell’arte contemporanea della città di Roma, attraverso eventi in spazi espositivi, open studio di artisti e progetti culturali completamente gratuiti organizzati appositamente per la manifestazione.

Rome Art Week è ormai giunta alla quarta edizione. Nella passata edizione sono stati organizzati 427 eventi con più di trecento artisti e centocinquanta strutture.

Rome Art Week vuole essere un regalo per Roma, per la sua capacità di fondere passato e contemporaneo, per i cittadini romani, per permettere loro di esplorare la città attraverso un’altra prospettiva ma anche e soprattutto per gli artisti contemporanei che difficilmente trovano spazio e modo di mostrare la loro arte.

Per fare questo, però, e per continuare a mantenere la manifestazione completamente gratuita e a livelli sempre alti, abbiamo bisogno di voi, di tutti coloro che hanno a cuore la crescita culturale della nostra città, Roma e che con un piccolo contributo possono aiutarci a mantenere vivo il sogno che la cultura è linfa per la nostra vita. 

I fondi raccolti verranno utilizzati per la stampa del programma generale, per il materiale promozionale e, a seconda dell’importo raggiunto, per realizzare un catalogo cartaceo delle strutture aderenti all’iniziativa e possibilmente anche degli artisti partecipanti.

Scopri di più su romeartweek.com