Rovinati senza pietà

William Sabbi Assistenza Sociale

The story

Mi chiamo William Sabbi sono di Bologna ho 49 anni, separato ma con una splendida figlia di 9 anni che purtroppo vedo pochissimo proprio in conseguenza della mia situazione.

Io e la mia socia, ora compagna di sventura, purtroppo condividiamo questo difficilissimo momento.

I miei guai derivano dal lavoro, entrambi titolari di un noto negozio di giocattoli di Bologna, CIELO STELLATO TOYS, un negozio nato 8 anni fa e che ha ottenuto da subito il favore di grandi e piccini.

Purtroppo nel locale in cui svolgevamo la nostra attività in locazione da un imponente quanto inaffidabile società immobiliare N*** P************* SpA, che frà l'altro era proprietaria di un grosso marchio italiano di lingerie, locale ristrutturato e adeguato da noi spendendo quasi 200mila euro, subiamo a partire dal maggio 2017 una serie di sinistri, 9 per la precisione che ormai ammontano a centinaia di migliaia di euro, ci indebitiamo pesantemente per tentare di proseguire l'attività, ma invano, e la proprietà ci nega ogni risarcimento attaccandosi ad assurdi vaneggiamenti, quindi dallo scorso gennaio 2018 smettiamo di corrispondere il canone non avendo più risorse, e inoltre ad agosto 2018 perdiamo pure l'abitazione in affitto costringendoci a vivere nella cantina del negozio in condizioni igieniche assurde, non tarda ad arrivare lo sfratto, che si concretizza l'8 gennaio 2019 appena trascorso.

A gennaio io e la mia socia ci ritroviamo soli e abbandonati, in mezzo ad una strada, in attesa che si avvii la causa, ma senza neanche un tetto sulla testa e senza più i nostri beni personali, le nostre cose più care, più nulla.

Finalmente il 31 gennaio inizia la causa e si apre uno spiraglio, in giudizio viene accolta la nostra richiesta di una CTU per stabilire le cause che hanno provocato gli incalcolabili danni da noi subiti nel negozio, le perizie sull'immobile inizieranno il 14 febbraio, abbiamo così l'opportunità di dimostrare legalmente quanto subito a causa della proprietà. Purtroppo siamo svantaggiati economicamente e le perizie che verranno effettuate sono tutte a carico nostro, ebbene sì, rovinati ma dobbiamo farci carico di ingenti spese per dimostrare che abbiamo ragione, incredibile ma questa è l'Italia, per questo abbiamo bisogno dell'aiuto che ognuno può darci, perché si parla di parecchie migliaia di euro per non soccombere difronte ad un colosso che ha milioni di euro di capitale, e loro giocano proprio su questo per spuntarla e giocano sporco.

Passano i mesi, siamo a luglio 2019, la causa purtroppo si allunga per via di strategie legali della controparte e noi ci ritroviamo senza risorse economiche, neppure per mangiare, il futuro si fa sempre più incerto, chiediamo qualsiasi piccolo aiuto economico per sostentarci.

Grazie di cuore