The story

 

Lettera aperta al Sindaco per i pini di Roma.

Egregio Sindaco Gualtieri,

 

e per conoscenza Assessora Alfonsi

a nome e per conto delle Associazioni firmatarie e di numerosi Cittadini in calce riportati,

La invitiamo a prestare attenzione prioritaria ad una problematica che coinvolge, ormai da più di tre anni, il territorio di Roma Capitale ed il Comune di Roma, nello specifico il suo pino domestico denominato scientificamente Pinus pinea L.

 

Come Lei sa, risalgono al 2018 le prime segnalazioni al Servizio Fitosanitario Regionale in merito all’infestazione da Toumeyella parvicornis anche detta Cocciniglia tartaruga.

 

Se fino al 2019 la Toumeyella parvicornis era un pericolo “incombente”, oggi è la causa di una catastrofe ambientale senza precedenti.

 

La stima attuale degli alberi che già abbiamo perduto per questo motivo è di circa il 10 % , mentre quelli malati sono quasi il 90%.

 

Considerando che questi alberi rappresentano circa il 60% del patrimonio arboreo di Roma comprendiamo quanto sia grave l'attuale situazione.

 

Dall’attacco del parassita alla morte dell’albero passano due al massimo tre anni. Tali stime effettuate da esperti ( dottori forestali, fitopatologi e ricercatori dell'Università Federico II di Napoli) descrivono tempi e modi con i quali si sviluppa e diffonde la malattia, fino a diventare irreversibile.

In base a tali valutazioni 2 sono fattori certi:

 

1) la gravità della situazione in cui ci troviamo

 

2) l’urgenza di compiere azioni per impedire l’avanzamento della malattia.

Come indicato dal decreto del Mipaaf del 3 giugno 2021, riportato in Gazzetta Ufficiale il 21 luglio scorso, con cui si decreta la lotta obbligatoria al parassita, si tratta di un’emergenza senza precedenti. Anche la Regione Lazio a sua volta ha emanato una Determina il 5 agosto 2021, con cui ha recepito quanto disposto dal Mipaaf, ma il Comune al momento non è intervenuto adeguatamente.

 

Comune e Regione, secondo il Decreto Ministeriale, sono i responsabili dell’informazione verso tutti i soggetti proprietari dei pini: enti, Asl, ambasciate, privati cittadini. Quindi come è indicato dal Mipaaf devono informare da subito la cittadinanza e controllare con personale aggiunto che si facciano le cure, per non perdere i benefici eco-sistemici prodotti dal polmone verde costituito dai pini di Roma.

Tenendo conto degli impegni presi in campagna elettorale verso la cittadinanza, le associazioni e verso gli enti di tutela ambientale, riteniamo opportuno che si avvii immediatamente da parte Sua un percorso efficace per salvare i pini da morte certa. I grandi alberi come i pini, aiutano in modo straordinario a mitigare le temperature e sono la fonte principale del benessere psicofisico nelle città.

 

Oggi sentiamo ancora di più l'urgenza di agire, visto ciò che è stato ribadito dal G20 e dalla COP26 di Glasgow.

Le ricordiamo l’impegno dichiarato pubblicamente di investire 6 milioni di euro del Comune di Roma per le cure dei pini e l’istituzione di una task force.

 

A fronte di queste dichiarazioni riconosciamo la volontà di attuare uno sforzo consistente rispetto alla questione e confidiamo nella realizzazione, a breve termine, di tali propositi.

Abbiamo riflettuto sulla sensibilità che l’attuale compagine politica alla guida del Comune di Roma ha dimostrato nei confronti del problema, dunque sappiamo di poter unire le forze in una battaglia che non divide ma avvicina politici e cittadini attivi.

 

Non possiamo negare le gravi criticita’ ambientali in cui ci troviamo tutti, nessuno escluso.

In alcuni paesi il Pinus pinea L. è definito il Pino italiano, in Inghilterra il termine identificativo è addirittura Pino romano; non si può prescindere dall’evidenza dunque, che questa specie arborea è, nella sua biodiversità, simbolo identitario del nostro paesaggio ed elemento imprescindibile del nostro vivere comunitario (fondante per lo sviluppo dell’identità culturale). Gli antropologi indicano lo spazio in cui si convive come elemento costitutivo del sentire e del riconoscersi, stravolgendo l’ambiente si danneggiano soprattutto gli individui che ne fanno parte.

 

Ciò significa che l’attuale Amministrazione della città assieme ai cittadini sono oggi, oltre che i fortunati proprietari di tanta bellezza, anche i numi tutelari di una dimensione paesaggistica unica nel mondo, tutelata dall'art. 9 della Costituzione italiana.

 

Cittadini e Amministrazione pubblica diventano protagonisti della difesa di beni comuni che garantiscono la salute fisica, emotiva e spirituale di chi abita il territorio.

 

Siamo certi che da parte dell’attuale Amministrazione c’è il desiderio concreto di risolvere la questione e vincere questa battaglia anche per le future generazioni.

Ciò detto proponiamo di intraprendere percorsi straordinari.

 

Premesso che negli atti del Mipaaf e della Regione Lazio viene indicata la cura endoterapica come soluzione obbligatoria, da perseguire immediatamente, sembra importante verificare che ci siano procedure di scelta in base alla migliore offerta, con ditte che hanno comprovata esperienza, attraverso la “visura” della Camera di Commercio: si tratta di procedimenti specialistici che hanno necessità di essere realizzati da esperti. In caso contrario si rischia di danneggiare gli alberi.

Dal momento che non c'è più tempo, visto il rischio di perdere, entro la prossima estate, un patrimonio di valore inestimabile proponiamo di prendere in considerazione due vie di finanziamento a breve termine, che vanno ad unirsi a quelle promesse dal Comune di Roma.

 

L’organizzazione e la durata delle cure, sono da considerarsi non inferiori agli 8-9 mesi e, vista la velocità della malattia, le cure effettive devono partire entro e non oltre il febbraio del 2022.

Le due vie che proponiamo sono le seguenti:

A) Chiediamo l’accesso ai fondi sulle emergenze straordinarie per catastrofi ambientali. Linea di finanziamento accessibile, già approvata nel bilancio statale/ministeriale.

B) La nomina di un Commissario straordinario con funzionale struttura tecnico-legale, riferita solo al mandato per l’emergenza pini, procedura in deroga alla normativa.

Chiediamo dunque a Lei e all’Amministrazione di Roma Capitale, la dichiarazione di calamità ambientale o emergenza, al fine di attuare i procedimenti suggeriti.

 

Sollecitiamo a creare un tavolo di confronto fra Assessorato, specialisti del settore, Dipartimento Ambiente, Associazioni e Comitati.

 

Attendiamo con fiducia, possibilmente tra una settimana 10 giorni, una risposta positiva al fine di far partire le cure endoterapiche nei tempi qui da noi proposti.

Segue elenco dei firmatari della versione cartacea cui andranno ad aggiungersi i nomi di coloro che firmeranno questa petizione online.

Associazioni Firmatarie:

L’Altritalia Ambiente, Gufi, Cittadini per la salvezza dei pini di Saxa Rubra, Associazione Amici di Villa Pamphilj, Zona Verde Villa Pamphilj, Associazione Vitadidonna, Reti di Pace, La Tela, Roma 12 Beni Comuni, Monteverde Attiva, Coordinamento Forlanini, Comitato abitare Ponte Milvio, Coordinamento genitori democratici di Roma, Riscatto al Secondo, Associazione Rinascita Tiburtina, Comitato di Quartiere Monteverde Quattro Venti, GENTES associazione socio culturale quartiere Giuliano Dalmata, Associazione Comboniana Servizio Emigranti e Profughi, Comitato Villa Glori, Comitato per la valorizzazione e tutela del complesso archeologico monumentale di Santa Agnese Fuori le mura, Associazione Grandi Laboratori Riuniti Onlus-APS, Associazione Educazione al Benessere, Comitato Salviamo Villa Paolina, Parents for Future-Roma, A.P.S. WuXing, Associazione zip zone, Salviamo le riserve Salviamo la riserva di Procoio, Ass. cult. Fiore&Germano, Banda Gassotti, Associazione Villa Flora, AfrikaSìOnlus, Comitato Villa Flora, Associazione Yoganostress, Cubatea Associazione Culturale, Associazione culturale Arte più, S.A.P. Silvicultura Agricoltura Paesaggio, Comitato Proprietari cani Villa Pamphilj, Respiro Verde Legalberi, Salviamo il paesaggio Roma e Lazio, Girovelando Asd, Associazione MareVivo.

Cittadini firmatari: Pino Insegno, Marco Baliani, Giovanni Damiani, Dacia Maraini, Albano Carrisi, Romina Power, Paolo Salonia, Paola Pitagora, Ivan Visentini, Maura Cossutta, Daniela Rotunno, Francesca Corrao, Silvia Rosselli, Sveva Sagramola, Emanuela Forti, Teresa Romana Misasi, Enrico Calamai, Paolo Triestino, Rosario Galli, Alessandro Bonelli, Stefano Ardito, Emilio Genazzini, Massimo Grippa, Clelia Galli, Gabriele Galli, Anna Maria Sorbo, Viviana D’Isa, Stefania Rocchi, Maria Lucia De Luca, Elisabetta Carta, Susanna Marcomeni, Franco Lozzi, Alessandro De Marinis, Cristina Pucci, Evita Ciri, Elisabetta Canitano, Carmela Corvino, Natalio Mangalavite, Gabriella Romano, Nina Tamaro, Mariano Lamberti, Ilaria Palomba, Maria Teresa Venditti, Rosamaria Rinaldi, Luciano Amati, Fabrizio Troccoli, Petrus Cannegieter, Antonella Micone, Gabriella Godena, Francesca Tranfo, Barbara Paratore, Adriana Lucis, Manuel Lombardi, Cesare Fabio Greco, Cristina Brunelleschi, Antonella Massimo Esposito, Marina Greco, Olivia Riganelli, Roberto Gatta, Barbara Paratore, Antonella Menichelli, Francesca Marranghello, Antonio Pluchinotta, Francesco Trionfetti, Matilde Spadaro, Dario Naglieri, Bianca Landolfo, Irene Rinaldi, Roger Nicholas Locilento, Maria Rita Sofri, Cinzia Ponziani, Gabriele De Angelis, Caterina Tosi, Ada Lombardi, Gianfranco Fuggetta, Alessandra Mattei, Natascia Cerqueti, Sara Pellegrino, Antonio Meloni, Cristina Russo, Ignazio Oliva, Micaela Grandi, Anna Costa, Vito Perillo, Elisabetta Poleggi, Marilisa Calò, Roberta Ricci, Emanuela Costa, Fabio Lasagna, Maura Sbarra, Gianna Ranieri, Stefano Mori, Roldana Ricci, Viviana Picariello, Nicoletta Billi, Nicola Campiotti, Emanuela Petrolati, Mauro Carlo Zanella, Maria Chiara Torti, Luisa Chiarelli, Leonardo Monaco, Roberta Micheletti, Alessandro Casagrande, Simona Terrevoli, Emanuela Petrolati, Carla Pitarelli, Mascia Gubinelli, Laura Strazzullo, Sandro Gabanella, Mila di Paco, Armando Savini, Marzia Rinaldi, Rosa Tequida, Raffaella Castelli, Antonella Panzetti, Tommaso Spadaro, Emanuela Colantonio, Federica Marchettini, Margherita Capanna, Padre Venanzio Milani, Elena Tavarnelli, Nicoletta Micheli, Lia Militi, Rita Bergami, Cristina Colantonio, Maria Mancini, Egidio Colantonio, Concetta Scudieri, Gisella Alfano, Daniela Serra, Marina Lucarini, Salvatore Nunziata, Enrica De Rossi, Antonella De Rossi, Stefania De Rossi, Silvia De Rossi, Francesca Rapone, Simonetta Paoletti, Mascia Gubinelli, Gabriel Maldonado, Lorenzo De Angelis, Luisa De Angelis, Matteo Maiorano, Marta Maiorano, Valentina Castelli, Valeria Amato, Stefano Pavia, Veronica Pavia, Anna Brocchi, Carlo Fissore, Luca De Bei, Simonetta Di Vincenzo, Pierluigi Cordanti, Laura Paratore, Elena Ghigo, Fabio Bicchielli, Rita Criscuolo, Rossella Battaglia, Maria Rosa De Mattia, Rita Piras, Dumska Lyubov, Laura Efrati, Diana Tilomelli, Claudio Bonucci, Sara Savini, Marcella Candido, Elisabetta Skerlj, Daniele Di Vincenzo, Karin Svantesson, Diana Alliata, Maurizio Infantino, Fabiana De Rose, Anna Maria Galizia, Ida Maria Marini, Marzia Ventimiglia, Carolina Falis, Paola Menichini, Marì Agnes Puli, Matilde Romano, Fabio Bomarsi, Manuela Faggian, Amelia Aoriemma, Maria Serrao, Valeria Salvatores, Elena Antonelli, Carolina Parisi, Marzia Ventimiglia, Alina Dumska, Chiara Compagno, Federico Brogi, Letizia Begagli, Laura Novelli, Rita Gasbarra, Silvia Longo, Barbara Tiberi, Caterina Vignato, Flora Buccioli, Rossella Malabruzzi, Valeria Lucantoni, Domiziana Ceccherelli, Maria Grazia Rocchi, Alessandra Felici, Roberta Muccini, Andrea Pullone, Elisabetta Caroti, Andrea Naglieri, Marcello Minniti, Antonio Silvestri, Miriam Spera, Alessandro Serafini, Federico Pavano, Elisabetta Monticelli, Maria Orsola Mirelli, Marina Pierini, Silvia Cicinelli, Carla Margheritini, Annamaria Mazzei, Claudia Petrarca, Annadora Manni, Valeria Carluccio, Marina Pedemonti, Grazia Zanotti Cavazzoni, Giacomo Takashi Zanni, Alessio Ken Zanni, Lucilla Mariani, Emanuela Rosati, Maria Cristina de Martino, Paola Bellissimo, Elisena Tolomeo, Cinzia Valentini, Stefania Canneti, Emma Formicola, Lucia Russo, Luisa Cirillo, Rosa Alberino, Cristina Tomaselli, Donatella Gambini, Elena Ciuffini, Marco Mosca, Alessandro di Camillo, Giuliano Fiochi, Beatrice Santilli, Manuela Frattaroli, Corrado Micheli, Rossella Sandrelli, Alessandro Castellana, Fabrizio Rossi, Alessandro Bonelli, Carlo Maggiore, Alessandra Minardi, Daniela Carosella, Maria Di Maggio, Eleonora Palmieri, Maria Pia Manzone, Simonetta Ruju, Cinzia Fiore, Simona Vitale, Rosmy Joseph, Cinzia Villeggia, Alessandro Bufacci, Anna Naglieri, Cinzia Fiore, Kemal Akgun, Maria Vittoria Perino, Francesca Erbi, Ash Ilardi, Sharon Nannini, Raffaella Rayner, Rossella Troisi, Alba Cairo, Ombretta Peciola, Giulia Barbaresi, Annamaria Cicolani, Pasquale Luso, Raffaele Luso, Alice Luso, Livia Giambi, Luigi Morrone, Marianna Gregori, Alessandro Bufacchi, Mara Granata, Stefania Segarelli, Claudio Leonardi, Cristina Mancinelli Scotti, Marta Ruggeri, Massimo Amodei, Francesca Ponziani, Antonella Ponziani, Maurizio Ponziani, Patrizia Chelini, Giovanni Liverani, Francesca Flore, Giovanni Godano, Tiziana Capriotti, Anna Cepollaro, Antonio Pulchinotta, Laura Moreschini, Margherita Eichberg.

Cittadini e Associazioni promotori e redattori della lettera:

Maria Elena Carosella, Gabriele De Angelis, Antonella Micone, Antonella Menichelli, Renato Narciso, Francesco Granese, Francesca Marranghello.

L’Altritalia Ambiente

Associazione Amici di Villa Pamphilj

Co-redattrici: Nathalie Naim, Olimpia Mastroianni.

Collaborazione: Barbara Paratore

Sostenitrici della raccolta firme: Roberta Ricci, Elisabetta Canitano, Anna Maria Sorbo, Alessandra Felici, Gabriella Romano.

Questa lettera sarà oggetto di petizione online

Cordiali Saluti,

Roma, 8 novembre 2021

Maria Elena Carosella

Via Vittorio Spinazzola n.20, 00164 Roma

me.carosella@tiscali.it

3281805609

Gabriele De Angelis

Via Felice Cavallotti 29, 00152 Roma

gabrieledeangelis.g@gmail.com

3287824512

L’Altritalia Ambiente

Via Montevideo, 10 - 00198 Roma

info@ambientegaia.it

Associazione Culturale Amici di Villa Pamphilj

Via E, Jenner, 64. 00151 Roma

amicidivillapamphilj@gmail.com