La Buona Causa

Il progetto "Scolopax Overland" nasce dall’esigenza di approfondire ed allargare gli studi e le ricerche sulla beccaccia destinate ad ottenere maggiori e più precise informazioni e riferimenti circa i movimenti migratori pre-nuziali e post-nuziali, la distribuzione, e gli erratismi. In buona sostanza quindi un ulteriore elemento di studio per una migliore conoscenza della specie finalizzato alla conservazione della Scolopax rusticola.

 

Il progetto è finalizzato alla raccolta di risorse economiche da destinare al finanziamento delle attività di monitoraggio satellitare su base pluriennale di un congruo numero di beccacce in viaggio di migrazione verso (e dal) l’areale di riproduzione.I fondi derivanti dalla raccolta saranno destinati all’acquisto di trasmettitori satellitari ed alla copertura delle spese per la gestione dei canali satellitari riservati alla ricezione dei segnali inviati dagli uccelli equipaggiati e monitorati in transito sui territori europei.

 

L’orientamento peculiare delle attività previste dal progetto sono conformi alla Direttiva 79/409/CEE (Art.10) del Consiglio Europeo. Il progetto fruisce di tutte le Autorizzazioni previste dalle vigenti norme Nazionali e Regionali e del parere favorevole dell’ISPRA. 

 

Il programma di lavoro tutto italiano è stato possibile grazie alle sinergie messe in campo tra Amici di Scolopax-onlus con l’Università di Padova e con l’Azienda della Regione Veneto “Veneto Agricoltura”, con la collaborazione della F.I.D.C. e dell‘Ufficio Avifauna Migratoria di Federcaccia.

 

OBIETTIVO:

 

- Studio della migrazione della popolazione svernante in Italia.

 

- Definizione delle direttrici migratorie e distribuzione all’interno degli areali di     

 

  riproduzione.

 

- Studio delle attività nelle fasi pre-nuziali e post-nuziali,

 

- Studio degli erratismi

 

- Valutazione della fedeltà al territorio.

 

- Comparazione con analisi molecolari (Scolopax Genoma)