#DaMilanofinoaSanremo#SeiAprileduemila

Delia Costantini Assistenza Sociale

The story

Vi racconto una storia.....

Era settembre 2013 e al ristorante dove lavoravo presi l ordine ad una coppia di ragazze Milanesi (Simona e Francesca), che si trovavano a Cesenatico per correre la 30 km dell'Alzheimer.

 

Non avrei mai immaginato che da quel giorno sarebbero entrate nel mio cuore, per il loro modo di essere e la loro travolgente vivacità.

 

Fu così che il mio legame con l'ormai "Zia Simona" si solidifica e mi porta a percorrere con lei una parte della mia prima Maratona (Roma 2014)

Imparo a conoscerla sempre meglio e mi stupisco di quanta determinazione, forza, coraggio, positività possa avere una donna come lei.

 

Si perché non è sicuramente una donna come tante, la sua vita non è stata semplice e non le ha regalato assolutamente nulla, ma ha avuto un dono meraviglioso di nome Niccolò che l ha fatta crescere e diventare la donna combattiva, pronta a non mollare mai che è adesso.

Niccolò è un bellissimo ragazzo che fin dall inizio della sua vita

 

cominciava una lotta per sopravvivere ad un destino che sembrava essere segnato tra uno stato vegetativo ed una vita brevissima.

 

Ma si è dimostrato un vero combattivo, del resto con una mamma così non poteva non esserlo!!

 

Il 6 aprile 2019 compirà 19 anni.

Perché vi ho raccontato tutto questo...

Il 27/28/29 aprile mi troverò a percorrere la strada dell'ultra Milano Sanremo (285km) che vorrei dedicare proprio all associazione di Niccolò e Simona che si chiama "AZIONE SEI APRILE DUEMILA".

 

Perché loro...

 

Innanzitutto perché io e Niccolò facciamo tutti e due gli anni il 6 Aprile.

 

Perché ai suoi 18 anni e alla sua prima maratona io c'ero!

 

Perché ho corso per lui e con lui per far conoscere l associazione.

 

Perché di persone coraggiose ne ho sempre trovate poche.

 

Perché loro come la mia dolce Giada guardano avanti senza lamentarsi, affrontando con determinazione ogni difficoltà!

 

Perché li porto nel cuore e vorrei essere per una volta coraggiosa come loro.

 

Ma soprattutto perché quest' associazione fa si che i ragazzi come Niccolò, che non sono in grado di leggere, scrivere o parlare possano sentirsi integrati.

 

Vorrebbero poter realizzare progetti di inclusione scolastica per attività ludiche, ricreative, motorie e culturali sino all'integrazione con il mondo del lavoro. Realizzare attività che per molti possono sembrare banali ma per loro sono una grande conquista.

 

Ragazzi che non sono inabili ma diversamente abili e a modo loro o con l'aiuto di altri possano essere in grado di esprimersi al meglio, fare le cose che gli piacciano o quelle che gli danno piacere.

 

Ecco perché anche questa volta chiedo il vostro aiuto, sostenendoci per poter dare questa opportunità a molti ragazzi speciali.

Con i soldi raccolti vorremmo ospitare almeno 10 ragazzi per una settimana nella località di Cesenatico.

Rendergli la vacanza ricca di divertimenti, organizzando per loro giornate indimenticabili, tra musica, colori, cucina e tante attività.

 

Io per ora mi impegno ad allenarmi e a portare a termine quel lungo viaggio, non sarà facile ma ce la metterò tutta e chi vorrà credere in noi e sostenerci potrà farlo donando al link qui sotto