The story

Chi siamo

Il Buon Seme è un’Associazione di Promozione Sociale nata nel 2016 con lo scopo di svolgere attività di utilità sociale a favore degli associati e di terzi, nel rispetto della libertà e dignità degli associati, ispirandosi a principi di democrazia e di uguaglianza di tutti gli associati.

L’Associazione opera senza scopo di lucro e con l'obiettivo di promuovere l’educazione dei bambini e dei giovani secondo la fede e la morale cattoliche. L'Associazione persegue questo obiettivo nell'ambito delle politiche giovanili e dell'educazione civica, ed è di natura apartitica, apolitica e aconfessionale, nella convinzione che il deposito della fede, il Magistero e la Tradizione della Chiesa Cattolica costituiscano un patrimonio di principi accessibile ed utile a persone di qualsiasi credo ed opinione.

Il nostro progetto

Per iniziare a svolgere la nostra attività ci era stata offerta due anni fa, da una nostra conoscente, una casa in comodato. In questa casa abbiamo creato una piccola scuoletta (anche se il termine ci va un po’ stretto), intitolata a Carlo Acutis, dove diversi bambini hanno potuto beneficiare dell’istruzione famigliare. L’istruzione famigliare (detta anche parentale), è permessa dalla costituzione italiana ed è una grande opportunità per tutte le famiglie che desiderano per i propri figli, e non solo, un’educazione che valorizzi la loro crescita umana, intellettuale e spirituale per una vita ricca di opportunità e speranza.

L’istruzione famigliare è un’alternativa formativa che offre tantissimi benefici per i bambini: numero limitato di alunni in aula, maestra unica per i bambini della primaria, privilegio del tempo in famiglia, compiti quasi azzerati, orario dalle 9 alle 13, e altro ancora.

Alla fine, genitori e bambini che hanno scelto di percorre questi due anni con noi sono rimasti soddisfatti di aver fatto questa scelta. L’impegno è stato grande e grande è stata la soddisfazione di tutti: i bambini sono stati tutti promossi a pieni voti e ritenuti idonei alla classe successiva.

Ma ora...

Ora, per motivi imprescindibili dalla nostra volontà, la casa che avevamo in comodato non c’è più e così abbiamo dovuto cercare un’altra sede.

A luglio di quest’anno l’abbiamo trovata: è più grande, spaziosa, con più aule; non necessita di lavori di sistemazione perché è già imbiancata. In pratica dobbiamo solo entrare.

Il problema è, ed è per questo che chiediamo l’aiuto di tutti, il canone di locazione; ammonta a 7.800 (settemilaottocento) euro all’anno, oltre le spese ordinarie di gestione dell’immobile.

La proprietà ci ha rilasciato una lettera d’intenti dove dichiara di impegnarsi con noi lasciandoci il tempo di trovare i fondi necessari per affrontare il canone d’affitto.

Per questo chiediamo a tutti: amici, parenti, simpatizzanti, di aiutarci donando quello che ognuno può. Anche se poco, quel poco insieme ad altro poco ci porterà un grande aiuto.

Ricordiamo che sia le aziende che i privati potranno godere di benefici fiscali derivanti dalle donazioni, benefici che sono stati ampliati dalla nuova legge sul terzo settore.

Come dire: dai una mano a noi e i benefici li avrai anche tu!

Grazie al tuo aiuto, nella nuova sede l’Associazione potrà inoltre organizzare conferenze ed eventi culturali che aiuteranno l’autofinanziamento per continuare l’attività.

Abbiamo bisogno di aiuto, del TUO AIUTO, adesso, subito.

Fai girare questo appello a tutti quelli che conosci.

Dona adesso! Fallo subito!

Grazie mille!!!