Salviamo la stazione Liberty ''Ghirla'' a Varese

Andrea Speziali Beni culturali

La Buona Causa

Nell'anno del centenario dalla morte e centocinquantesimo dalla nascita di Giuseppe Sommaruga, un protagonista dello stile Liberty in Italia, noi di ITALIA LIBERTY abbiamo pensato di raccogliere fondi e risorse varie per far risorgere all'antico splendore la stazione Ghirla in stile Liberty a Varese.

Diverse le idee presentate per raccogliere tutto il necessario per avviare un restauro preventivo e una promozione dell'edificio.

Ogni contributo versato in questo momento aiuterà la salvaguardia della stazione e alla promozione dell'edificio su scala nazionale per far conoscere una realtà storica a Varese, specialemente attraverso la mostra ''Giuseppe Sommaruga (1867-1917). Un protagonista del Liberty'' curata da Andrea Speziali volta a raccontare attraverso l'omonima monografia/catalogo anche la stazione Ghirla.

Le foto migliori della stazione saranno poi scelte dal curatore per il progetto ''100 Sommaruga'' (insieem di iniziative culturali attorno l'opera di G. Sommaruga).

SITI DI RIFERIMENTO: www.mostrasommaruga.it  |  www.italialiberty.it  |  info@italialiberty.it

 

Biografia:

Giuseppe Sommaruga è figura di primo piano dell’architettura italiana tra fine Ottocento e inizio Novecento, con particolare riferimento all’ambito milanese e lombardo. La sua opera – legata alla nascita e all’affermazione del Liberty, di cui Sommaruga è protagonista indiscusso – affronta vari temi emblematici della sua epoca: il palazzo urbano, la casa d’affitto, l’architettura funeraria, la villa urbana e di vacanza, i complessi per la ricezione turistica.

La proposta oggi di una ricerca su Sommaruga, con l’obiettivo nel 2017 di una grande mostra e di un catalogo, accompagnati da un convegno o da una giornata di studi, è legata al doppio anniversario della nascita (150 anni) e della morte (100 anni), a distanza di molto tempo dall’ultimo e più completo contributo monografico (Eleonora Bairati e Daniele Riva, Giuseppe Sommaruga: un protagonista del liberty italiano, catalogo della mostra, Mazzotta, Milano, 1982).

La ricerca mira a fornire nuove interpretazioni critiche dell’opera di Sommaruga, anche alla luce di documenti inediti, con particolare attenzione alle diverse figure professionali che vi hanno concorso: clienti, fornitori, artigiani, artisti, aziende e imprese edili. La conoscenza di questi aspetti, finora poco indagati, da un lato arricchirà il quadro storico di riferimento gettando luce sul tessuto produttivo e sulle varie competenze coinvolte nella realizzazione delle architetture, dall’altro fornirà spunti sia per lo studio dei sistemi costruttivi e dei materiali edili, sia per l’individuazione delle tecniche di restauro, che potrebbero trovare applicazione in alcune sue opere di grande valore. Tra queste il complesso di Campo dei Fiori a Varese, oggi abbandonato e in gravi condizioni di degrado.

(Andrea Speziali)