The story

29 Gennaio 2018

Questa pagina è per Micaela Castro Pizarro che il 26 gennaio 2018 si trovava nella fermata Eur Fermi della metro B di Roma diretta a Garbatella.

I soldi raccolti andranno a sostegno delle sue cure e della sua famiglia.

Mica, come la chiama mio figlio, è stata spinta sui binari o almeno cosi riportano i giornali ed ora si trova all'Ospedale San Camillo di Roma in sedazione profonda.

Il treno gli ha tranciato la mano sinistra, fratturato un femore il bacino e provocato altre lesioni interne.

Al momento e sedata ma viva e la prima buona notizia è che SOPRAVVIVRA'.

Ma lei è la sua famiglia HANNO BISOGNO DI NOI.

Molti a Garbatella la ricordano perché sono 15 anni almeno che lavora in questo quartiere:

è una persona mite, ha lavorato come colf e si è occupata della mia famiglia e dei miei ragazzi con una pazienza infinita (anche troppo e le mie pesti se ne approfittavano).

Ora per una spinta e per un treno il suo futuro è un incognita è chissà quanto riuscirà a recuperare della sua mobilità e per quanto tempo non potrà lavorare.

Questa raccolta fondi è il minimo che noi si possa tentare.

Le persone che la conoscono, mi chiamano mi mandano messaggi vengono alla mia porta a chiedere notizie. Quando ne avrò di nuove aggiornerò questa pagina, non dubitate, ora c'è del lavoro da fare.

INCOMINCIAMO...

30 Gennaio 2018

Buone notizie

Micaela è cosciente respira da sola è ancora in rianimazione ma il morale è discreto.

2 Febbraio 2018

Mica è finalmente fuori dalla rianimazione e vi ringrazia tutti per il sostegno che sta ricevendo GRAZIE 1000 anche da parte mia.

5 Febbraio 2018

Siamo stati a trovare Micaela, accidenti come si sta riprendendo in fretta! più in fretta di quanto i medici si aspettassero ed è lucida, molto lucida e determinata. E SORRIDE.

Ricorda di aver perso i sensi per poco tempo e di essersi poi trascinata di lato fino la punto da cui l’hanno soccorsa.

Due vagoni le sono passati sopra prima che il treno riuscisse a fermarsi.

IMPORTANTE: Visto che ha reagito cosi bene potrà essere operata al bacino e questo dovrebbe accelerare il suo recupero.

18 Febbraio 2018

Altre poche notizie.

Venerdì Mica è stata operata al bacino e presto sarà il momento per lei, di essere trasferita in un centro per la riabilitazione.

Le persone continuano a contattarmi:  “Per un aiuto concreto...”,  “Le mandi tutto il mio sostegno...“,  “Le hanno parlato del centro Inail di Budrio”  e ancora  “è importante che si costituisca parte civile al processo”,   “Tra l'altro io prima lavoravo all'Inail ... non so se può esservi utile”.

Grazie.

25 Febbraio 2018

Questa settimana è uscito un'altro articolo su Repubblica che riassume molto bene i ricordi di Micaela riguardo all'incidente.

Mica vuole ringraziare tutti i sostenitori di questa raccolta, si è commossa pensando che tanta gente ha donato qualcosa per sostenerla.

27 Febbraio 2018

Potete trovare su Fanpage.it un intervista alla figlia di Micaela che non posso mettere in questa pagina perche l'editor della pagina ha possibilità limitate.