contro i cambiamenti climatici

Alessandro Di Marzio Ambiente & Ecologia

The story

Il progetto #UNMONDOMIGLIORE ha come obiettivo quello di sostenere le idee e i sogni di coloro che, attraverso l’impegno e la passione, promuovono progetti di tutela e sostenibilità ambientale, di valorizzazione e recupero del territorio e salvaguardia della biodiversità di piante e animali.

Tra le tematiche affrontate evidenziamo:

- recupero e manutenzione degli uliveti in stato di abbandono

- piantumazione e/o integrazione di nuovi uliveti;

- salvaguardia della biodiversità e gestione ecosostenibile degli orti

- rimboschimento e piantumazione urbana

- valorizzazione dell’apicoltura e salvaguardia delle api

- sostegno alla gestione delle colonie feline

- sensibilizzazione al riciclo e alla riduzione della produzione del rifiuto

Tra questi, dunque, il recupero dei terreni agricoli, e in particolare degli uliveti, abbandonati: un immenso patrimonio culturale che a causa degli elevati costi di gestione e di un mercato che stenta a valorizzare la qualità dell’olio extra vergine d’oliva a vantaggio delle produzioni industriali fatti di formule e prezzi a ribasso, ha portato al progressivo abbandono e impoverimento del patrimonio arboreo e perdita delle professionalità e le tradizioni ad esso legate.

Dunque, le direttrici lungo le quali si sviluppa il progetto sono essenzialmente il recupero degli uliveti abbandonati e la piantumazione di nuove piante, la cura senza ricorrere all’utilizzo di pesticidi, insetticidi, erbicidi e diserbanti, la gestione delle chiome e della produzione attraverso la sapiente attività della potatura, la lotta selettiva, biologica, delle malattie dell’olivo fino ad arrivare alla raccolta delle olive eseguite con tecniche manuali; il tutto al fine di creare una rete di protezione verso aree degradate arginando la perdita di terreni e contrastando l’incuria del territorio, una delle cause principali dei dissesti idrogeologici.

L’ulivo è una pianta straordinaria, unica. Un uliveto non è una occasione di guadagno, anzi, ma un progetto di vita, con un orizzonte cha va spesso oltre l’estendersi della nostra vita, un dono per chi verrà dopo di noi nella consapevolezza che si tratti di una sfida che non può essere combattuta da soli.

 

 

The #UNMONDOMIGLIORE (A BETTER WORLD) project aims to support the ideas and dreams of those who, through commitment and passion, promote environmental protection and sustainability projects, the enhancement and recovery of the territory and the preservation of the biodiversity of plants and animals.

Among the issues addressed we highlight:

• Recovery and maintenance of abandoned olive groves;

• planting and/or integration of new olive groves;

• Conservation of biodiversity and sustainable management of vegetable gardens;

• reafforestation and urban planting;

• enhancement of beekeeping and protection of bees

• support for the management of feline colonies

• raising awareness of recycling and reduction of waste production.

Among these, therefore, the recovery of agricultural land, and in particular of olive groves, abandoned: an immense cultural heritage that due to the high management costs and a market that is struggling to enhance the quality of extra virgin olive oil to the advantage of industrial productions made of formulas and prices at a lower price, has led to the progressive abandonment and impoverishment of the arboreal patrimony and loss of the professionalities and the traditions linked to it.

Therefore, the guidelines along which the project is developed are essentially the recovery of abandoned olive groves and the planting of new plants, the cure without resorting to the use of pesticides, insecticides, herbicides and herbicides, the management of the foliage and of the production through the wise activity of the pruning, the selective control, biological, of the diseases of the olive until to arrive to the harvest of the olives carried out with manual techniques; All in order to create a network of protection against degraded areas by limiting the loss of land and countering the neglect of the territory, one of the main causes of hydrogeological damage.

The olive tree is an extraordinary, unique plant. An olive grove is not an opportunity for profit, but rather a project of life, with a horizon that often goes beyond the extension of our life, a gift for those who will come after us in the awareness that it is a challenge that cannot be fought alone.